“NEGOZI GENTILI”: 45 LE ADESIONI GIÀ PERVENUTE

UN PROGETTO CHE SENBILIZZA sui temi della disabilità e dell’Alzheimer

giovedì 27 Maggio 2021

Ad oggi sono 45 le attività commerciali cittadine che hanno aderito al progetto “Negozi gentili” lanciato dall’assessorato al Welfare in rete con lo Sviluppo Economico, volto a sensibilizzare sui temi della disabilità e dell’Alzheimer. L’assessore al Welfare, Francesca Bottalico, rende noto che dal lancio del progetto, e da un mese dall’approvazione della delibera di giunta comunale, ci sono varie attività commerciali che hanno scelto di prendere parte insieme all’amministrazione comunale, a questo progetto che mira a promuovere azioni inclusive verso coloro che sono affetti da patologie che limitano la loro autonomia e impattano sulla vita dei loro cari. Le attività che hanno aderito al progetto “Negozi gentili” sono soprattutto farmacie ma anche supermercati e le delegazioni Aci che hanno accettato l’invito del Comune. Gli interventi principali che sono stati attuati e si attueranno prossimamente sono: la formazione dei dipendenti e il taglia-fila che consentirà alle persone impegnate nella cura di familiari con grave o gravissima disabilità di ottenere la precedenza per l’accesso alle attività commerciali attraverso un “pass nominativo” rilasciato dal Comune di Bari. Per quanto riguarda i pass nominativi sono in fase di distribuzione ai caregiver delle persone disabili seguite dall'assessorato al Welfare e dai servizi socio-sanitari.

L’assessora Francesca Bottalico commenta: “In poco meno di un mese sono tante le realtà che hanno scelto di aderire all'iniziativa “Negozi gentili” piccoli negozi di quartiere e di prossimità, reti di distribuzione, farmacie, librerie disponibili ad avviare un percorso di sensibilizzazione interna e rivolta alla comunità sui temi dell’accoglienza e delle disabilità. Un ringraziamento particolare va alla rete delle associazioni che fin dal primo giorno hanno accolto con entusiasmo questo progetto e stanno supportando l'assessorato nella comunicazione finalizzata al coinvolgimento di nuove attività. Un'iniziativa che è stata condivisa con la Regione Puglia perché possa diventare prassi e modello anche per altre città, con l'impegno di lavorare insieme a livello sociale e culturale affinché le città e le comunità diventino sempre più inclusive e accoglienti e garantiscano pari opportunità e supporto all’autonomia per tutti, con un’attenzione particolare ai famigliari e a chi si prende quotidianamente cura delle persone più fragili”.  

È stato inoltre firmato un protocollo d’intesa al fine di coinvolgere sempre più attività del territorio, tra il Comune di Bari e Confesercenti Associazione Provinciale Terra di Bari - Centro Associazione Commercianti, Confartigianato UPSA Bari - Centro Associazione piccole e medie imprese, Confcommercio Provincia di Bari - ASCOM BARI; A.S.F.A. Puglia (Associazione a Supporto Famiglie con Autismo), C.N.A. (Confederazione Nazionale Artigianato), Associazione Alzheimer Bari, società cooperativa sociale Vittoria onlus, Lezzanzare A.P.S., Zerobarriere e Federfarma. 

Le attività commerciali interessate ad aderire possono inviare una mail a segreteriawelfarebari@comune.bari.it.

Erica Triggiani

TAGS: WELFARE | NEGOZI GENTILI | DISABILITA | ALZHEIMER | FRANCESCA BOTALICO | CONTRORADIO BARI

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie