UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI MOTORE DELLO SVILUPPO TERRITORIALE

Nuovi Dottorati di Ricerca, dall'intelligenza artificiale allo sviluppo sostenibile

lunedì 26 Aprile 2021

La strategia varata l’anno scorso nell’ambito della programmazione triennale dell’Università di Bari, che punta ad affermare l’Ateneo come uno dei motori dello sviluppo territoriale, continua. L’università degli Studi di Bari, infatti, stando ad un comunicato stampa del 24 Aprile, annuncia l’arricchimento dell’offerta formativa sulla ricerca oltre che al numero di borse di studio da destinare ai dottorati.

Dunque per l’anno accademico 2020/2021, l’università Aldo moro è lieta di annunciare il consolidamento dell’ampia offerta di dottorati di ricerca, che ne ha visto l’ampliamento delle posizioni disponibili, un’offerta che vede dottorandi impegnati in molteplici ambiti di studio tradizionalmente consolidati, ai quali si aggiungono un dottorato nell’ambito giuridico ed un dottorato nell’ambito medico-scientifico.

Inoltre non dimentichiamo che l’Università di Bari sta al passo con i nuovi dottorati Nazionali, che si muovono in ambiti d’avanguardia con il Dottorato in Intelligenza Artificiale ed il Dottorato in Sviluppo Sostenibile.

“Il dottorato in  Artificial Intelligence si propone di dare vita ad una comunità di ricercatori ampia e capillarmente distribuita a livello nazionale, capace di generare massa critica sul tema dell’AI e impatti significativi su vari settori, dalla salute alla società civile passando per industria, ambiente, agricoltura e sicurezza del paese. Il secondo progetto di dottorato nazionale aperto da Uniba nel capoluogo pugliese è il dottorato Nazionale in Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico, che rappresenta un percorso multi- ed inter-disciplinare su 6 ambiti culturali, dal tecnico scientifico, a quello agrario ed alimentare sino all’economico sociale.”

L’impegno dell’università Aldo Moro di Bari nell’ampliare i finanziamenti e le collaborazioni con gli esterni, mira a rafforzare quell’ideale di crescita e ripartenza che non può non affondare le sue radici nella cultura e nell’innovazione, per questo sono state riconfermate le 111 borse di studio finanziate da Uniba alle quali se ne aggiungono altre 50, rese possibili dalla collaborazione del polo universitario barese con le aziende presenti sul territori e con gli Enti Pubblici di Ricerca quali INFN e CNR.

Confermati anche i 4 dottorati inter-ateneo, resi possibili dalla collaborazione con il Politecnico di Bari  ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche, i quali si focalizzano su ambiti cruciali di interesse nazionale come l’industria, il turismo ed i beni culturali.

Nonostante il momento di difficoltà generale, raggiungere obiettivi di crescita richiede un impegno non indifferente, ragion per cui il Rettore Stefano Bronzini dichiara “Sono orgoglioso e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato con grande passione e dedizione alla realizzazione di un risultato così significativo. Per il secondo anno consecutivo e in un momento di grande difficoltà Uniba sceglie di investire nella ricerca e nella formazione, assi imprescindibili per la ripresa e lo sviluppo del Paese.”

Stefania Tursi

TAGS: università degli studi di bari | borse di studio dottorati di ricerca | intelligenza artificiale | sviluppo sostenibile e cambiamento climatico | rettore stefano bronzini | controradio bari

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie