PLASTIC FREE GC SI ARRICCHISCE DI UNA NUOVA FUNZIONE, AVVISTAMENTI

L’APP CHE PERMETTE DI CONTRIBUIRE ALLA RICERCA INERENTE I NOSTRI MARI

lunedì 12 Aprile 2021

PlasticFree GC infatti è l’applicazione che permette a chiunque di inviare in tempo reale foto che ritraggono la flora marina ad un database gestito da TETHYS, associazione onlus che si adopera per la conservazione dell’ambiente marino mediante la ricerca scientifica.

L’app PlasticFree GC prende il nome dell’omonimo progetto di comunicazione ed educazione ambientale lanciato dal Comando Generale della Guardia Costiera, impegnata in prima linea nella tutela della salute di quella preziosa risorsa che è il mare, ne è un esempio il recupero dai fondali marini di ben 7 tonnellate di reti pescherecce dette fantasma, reti che attentano quotidianamente alla vita di creature di tutte le dimensioni, dai piccoli coris julis ai più ingombranti globicefali, alcuni avvistati addirittura nel Golfo di Taranto.

Da oggi infatti gli amanti delle escursioni subacquee o dello snorkeling mediante l’App PlasticFree GC potranno attivamente contribuire alla ricerca scientifica che vede sia la Guardia Costiera che l’Istituto Tethys impegnate nella tutela dei naturali habitat marini, ambienti costantemente messi a repentaglio dalla tossicità di moltissime attività umane, dal traffico delle imbarcazioni che nel mare riversano i loro scarichi, al numero crescente della plastica ogni giorno riversata sia sulle coste che nelle acque. Inoltre l'app è ricca di aneddoti e nozioni sulle specie più diffuse, ad esempio lo sapevate che le tartarughe marine confondono le buste di plastica con le meduse e che cercando di cibarsene spesso ne restano soffocate?  

Un mare cristallino oltre ad essere risorsa rappresenta anche un dono, un dono che ognuno di noi ha il dovere di tutelare.

Stefania Tursi

TAGS: PlasticFree GC | escursioni subaquee | snorkeling | Istituto Tethys | Guardia Costiera | ControradioBari

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie