NUOVI SPAZI SOCIALE PER PROMUOVERE LA LETTURA

INAUGURATI 5 NUOVI SPAZI DALLA BIBLIOTECA POPOLARE DIFFUSA, PROMOSSI DAL WELFARE E DA #BARISOCIALBOOK

mercoledì 24 Giugno 2020

Si tratta di un’iniziativa promossa dall’assessorato al Welfare nell’ambito del progetto Bari Social Book finanziato dal Cepell e dal Comune di Bari con il bando “Città che legge” e gestito dalle cooperative sociali Progetto Città e Aliante e dall’associazione IDEE Felicità contagiosa.

Ciascuno dei cinque presidi sarà caratterizzato da un tema specifico: il Lascito Garofalo, in via Indipendenza a Palese, sarà dedicato alle “pari opportunità, differenze di genere e contrasto degli stereotipi”; il centro Chiccolino, in via lungomare IX Maggio a San Girolamo, al tema “città e diritti”; l’Opera San Nicola, in via Manzoni a Carbonara, alla “cura e affettività”; la Casa del Popolo, in via Celentano a Madonnella, sarà specializzato sulla “legalità”; Ortodomingo, in via Lucarelli a Poggiofranco, disporrà di testi su “ecologia e sviluppo sostenibile” in rete con la Biblioteca dei Ragazzi.

La Biblioteca popolare diffusa parte con un patrimonio librario di oltre 1.200 testi distribuiti equamente e secondo le diverse tematiche negli Spazi sociali per leggere.

L’assessora al Welfare, Francesca Bottalico, dichiara: “Questo è un progetto su cui stiamo lavorando da tempo assieme alle realtà della rete Bari Social Book e alle cooperative coinvolte. È una grande soddisfazione poter inaugurare questi nuovi spazi a disposizione dei cittadini, nati per far sì che i libri possano diventare strumento di relazione e di dialogo, fattori fondamentali per la crescita e la coesione sociale della nostra comunità offrendo a tutti, cittadini e cittadine, adulti e minori, un accesso libero e democratico al libro. I cinque nuovi Spazi sociali per leggere si aggiungono ai quindici creati in questi anni dall’assessorato al Welfare e dalle reti territoriali. Vogliamo consolidare e incrementare le azioni di cura in favore delle persone più fragili, valorizzando le buone pratiche di promozione della lettura attraverso il protagonismo dei cittadini e una partecipazione nata dal basso. Nei prossimi mesi sigleremo anche la sottoscrizione del primo patto della lettura della città di Bari con le oltre 100 realtà che in questi anni hanno lavorato in rete per questi obiettivi”.

Nel rispetto delle attuali direttive a contrasto dell’emergenza sanitaria, l’ingresso all’interno degli Spazi sociali per leggere sarà contingentato per ottemperare in particolare a quanto previsto dall’Ordinanza regionale 243 del 24 maggio 2020 che definisce le linee guida per l’eccesso e il funzionamento delle biblioteche.

 

Alessia Lemma

TAGS: Spazi Sociali | Biblioteca Popolare Diffusa | Controradio Bari

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie