FINE DELLE MISURE STRAORDINARIE ATTIVATE DURANTE LA FASE 1 DELL’EMERGENZA

BOTTALICO: “CON LA FASE 2 CENTRALITÀ ALLE FAMIGLIE, AI BAMBINI E AI DISABILI E SOSTEGNO SOCIALE ED ECONOMICO A CHI È ANCORA IN DIFFICOLTÀ”

venerdì 29 Maggio 2020

L’amministrazione comunale rende noto che, a partire da sabato 30 maggio, riprenderanno l’organizzazione e la gestione ordinaria dei servizi sociali ed educativi territoriali.

Infatti, a Bari come nelle altre città italiane, è prevista la conclusione delle procedure straordinarie di sostegno all’emergenza alimentare e farmaceutica attivate dall’assessorato al Welfare per fronteggiare l’emergenza sociale determinata dal lockdown.

Dal 30 maggio tutto il personale del segretariato sociale impegnato in prima linea negli scorsi mesi tornerà a svolgere funzioni ordinarie nei Municipi di appartenenza, ai quali ci si potrà rivolgere per esigenze particolari e per la presa in carico, e saranno disattivate le linee telefoniche predisposte durante la fase acuta dell’emergenza sanitaria e ripristinate le normali linee di ricezione dei Municipi.

Alla stessa data termina la raccolta di nuove istanze per ricevere buoni spesa, kit alimentari e buoni farmaceutici attraverso il sistema Bari Ascolta, mentre la distribuzione di tutti i beni compresi tra le misure anti Covid-19 proseguirà fino all’evasione di tutte le domande già accolte.

L’assessora al Welfare, Francesca Bottalico, commenta: “Sono straordinariamente orgogliosa di come la macchina della solidarietà si sia attivata fin dal primo giorno dell’emergenza. Una squadra di 1.000 persone tra operatori, assistenti sociali, funzionari e volontari pubblici e privati che hanno offerto la propria disponibilità senza risparmiarsi, mettendo a rischio la propria salute e quella dei propri familiari per rispondere ad una moltitudine di richieste di aiuto […] Tra pochi giorni saranno pubblicati gli avvisi per garantire sostegno educativo, sociale ed economico in favore di ulteriori 200 famiglie in difficoltà con minori e degli anziani.

Avvieremo inoltre la distribuzione di circa 6.600 kit di emergenza e sostegno - alimentari, di igiene personale e destinati all’infanzia - tra le persone senza dimora e in povertà estrema.

Con la fase 2 si apre una nuova stagione per il Welfare che, valorizzando il patrimonio di competenze di questi anni, sia capace di aprirsi ai nuovi bisogni in un’ottica di innovazione sociale e rivalutazione degli spazi pubblici a partire dal periodo estivo […] Inoltre a breve presenteremo il cartellone delle attività estive che offrirà la possibilità di ritagliare degli spazi di vacanza sociale urbana per le tante famiglie e i cittadini che, a causa delle difficoltà economiche, non potranno permettersele, e spazi sociali per leggere attraverso la promozione della lettura e il lavoro della comunità solidale che in questi anni abbiamo portato avanti”.

 

Alessia Lemma

TAGS: Welfare | Fase 2 | Solidarietà | Controradio Bari

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie