BARI: LA STAZIONE DI TORRE A MARE PRESTO UN PARK&TRAIN

ARRRIVA LA SOLUZIONE DEL PROBLEMA DELLA SOSTA LAMENTATO DAI CITTADINI

venerdì 10 Gennaio 2020

Un park&train a Torre a Mare sta per diventare realtà. Giovedì 9 Gennaio si è tenuto l'incontro in Regione per definire il protocollo d'intesa finalizzato alla riqualificazione delle aree circostanti la stazione ferroviaria di Torre a Mare, sia attraverso la rifunzionalizzazione di un piazzale ferroviario non più utilizzato da adibire a viabilità e area di sosta con modalità park&train, sia con la realizzazione di un hub di scambio intermodale con nuova stazione autobus.

Il parcheggio si estenderà su una superficie di circa 4.500 metri, oltre il tratto di strada di accesso (via della Stazione) che sarà conservata a doppio senso di marcia, opportunamente allargata e completata da marciapiedi. L'area individuata, attigua alla stazione, si trova al confine con il territorio di Noicattaro ed è prevalentemente di proprietà delle Ferrovie dello Stato, con piccole porzioni di proprietà privata. Negli scorsi mesi l'amministrazione ha avviato un'interlocuzione con le Ferrovie dello Stato in merito all'utilizzo di parte di queste aree con l'obiettivo di adibirle a parcheggio per le automobili. A garanzia di una migliore sistemazione del parcheggio, in questo confronto sono stati coinvolti anche i privati, in particolare la Giesse srl, proprietaria di un'area limitrofa alla stazione che ricade nel territorio di Noicattaro.

Durante l'iter procedurale, inoltre, RFI e Ferrovie Sud Est hanno manifestato l'interesse a valorizzare la stazione di Torre a Mare come snodo di scambio tra il sistema di trasporto pubblico extraurbano delle Ferrovie Sud Est oltre che con l'attuale sistema di park&train, comunque meritevole di potenziamento. Pertanto la Regione Puglia ha voluto ampliare la portata dell'intervento infrastrutturale manifestando la volontà di inserire nel protocollo d'intesa da sottoscrivere anche la possibilità di uno stralcio successivo di interventi che coinvolgano soprattutto i vettori ferroviari, per allungare il sottopasso verso l'abitato di Torre a Mare, creare un'area da adibire a terminal bus che permetterà di far convergere in quella zona i percorsi degli autobus che circolano dall'area sud-est barese fino alla Valle d'Itria in modo da collegare direttamente anche la stazione con l'abitato di torre a mare, anche in previsione del declassamento della SS16 da strada statale a strada urbana. Infatti, con la variante del percorso della SS 16, la stazione sarà di fatto collegata, anche fisicamente, con l'abitato di Torre a Mare, dal quale oggi invece è separata proprio dalla tangenziale: a seguito della trasformazione dell'attuale sedime della SS 16 in strada urbana di scorrimento con marciapiedi, piste ciclabili, alberature e rotatorie, quindi, la stazione sarà raggiungibile dal centro del quartiere anche a piedi o in bicicletta, poiché distante solo poche centinaia di metri.

Isabella Petrone

TAGS: STAZIONETORREAMARE | PARK&TRAIN | CONTRORADIOBARI

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie