A BARI APRE BP LAB, IL LABORATORIO SOCIALE DI JAPIGIA

EVENTI, COWORKING, CONCEPT BAR, E PRESTO ANCHE MICROTORREFAZIONE DI QUARTIERE

venerdì 29 Novembre 2019

 Da un’iniziativa di Barproject si è sviluppato un nuovo acceleratore per le menti creative della città. Il progetto è vincitore del bando Urbis del Comune. Per l’opening dj set di Cloud Danko e prima personale di Nico Skol. Cloud Danko con il dj-set “Spicy Sounds - A trip in music flavors” e il designer e muralista Nico Skolp con la prima esposizione personale “Bipolare”: sono le due menti creative a cui è dedicato l’evento di apertura di BP Lab, il nuovo laboratorio sociale del quartiere Japigia di Bari nato da un’iniziativa di Barproject, in programma il 30 novembre a partire dalle 20.30. 

BP Lab è un nuovo spazio polifunzionale dedicato ad eventi, coworking, concept bar e presto anche microtorrefazione di quartiere. Ma non solo. L’idea di Barproject, centro di formazione e consulenza barese nel mondo del beverage e dell’hospitality, è di farne il punto di riferimento per tutte le menti creative della città. Uno spazio dedicato a giovani e non, che hanno un progetto da presentare, un’idea da condividere o semplicemente qualcosa da dire. BP Lab è gestito dall’associazione culturale “Splash - Beverage & Hospitality”. Per partecipare alle attività basta tesserarsi. Claudio Lepore, già fondatore di Barproject, è l’ideatore e il manager del progetto. Sebastiano Loseto cura la direzione artistica. 

I progetti in cantiere sono tanti: eventi musicali, workshop, esposizioni artistiche, cineforum, presentazioni di libri, esibizioni teatrali, experience group, serate gastronomiche. E nei prossimi mesi vedrà la luce anche la microtorrefazione di quartiere che sarà finanziata dai fondi di Urbis. L’associazione “Splash” è infatti fra i vincitori del bando del Comune di Bari che sostiene l’attivazione di imprese sociali di prossimità nelle aree fragili della città. L’obiettivo è donare a Japigia una torrefazione di quartiere, come quelle del passato, rivisitata in chiave moderna. BP Lab diventerà così un Coffee Roaster dove si potrà acquistare caffè di qualità provenienti da una filiera controllata, degustare monorigini e specialty coffee e persino tostare il proprio caffè.

Isabella Petrone

TAGS: BPLAB | LABORATORIOSOCIALE | CONTRORADIOBARI

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie