PERIFERIE AL CENTRO

Intervento di Inclusione culturale e sociale della Regione Puglia

giovedì 25 Luglio 2019

È stato presentato,ieri mattina 24 luglio, nella Sala Stampa della Presidenza della Regione Puglia, (Lungomare Nazario Sauro 3, Bari), dall'assessore regionale all'Industria turistica e culturale Loredana Capone, dall'assessore regionale al Bilancio e alle Politiche giovanili Raffaele Piemontese e dal presidente del Teatro Pubblico Pugliese Giuseppe D'Urso, l’avviso pubblico “Periferie al Centro”, l’intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia. 
L’intervento si prefigge di concretizzare un insieme di azioni per valorizzare le periferie e il loro ruolo attraverso un’offerta culturale e una specifica programmazione di spettacolo dal vivo mirate a rivalutare le periferie stesse nell’ottica di luoghi di apertura e sperimentazione.
La Regione Puglia ha avviato la costruzione del Piano strategico della Cultura per la Puglia 2017-2025: PIIIL - prodotto, identità, innovazione, impresa, lavoro - partendo dalla consapevolezza che la Puglia, seppure contando città importanti per storia e attualità come capoluoghi di Provincia, è stata a lungo considerata una regione “periferica” rispetto al sistema dello spettacolo dal vivo e culturale italiano e che solo dopo molti anni di lavoro dettagliato sul territorio regionale si è sviluppato un sistema regionale a partire proprio dai capoluoghi di Provincia.
Il Teatro Pubblico Pugliese vuole assecondare uno dei punti caratteristici di questo progetto cioè quello di diffondere la cultura dello spettacolo dal vivo anche e soprattutto nelle aree più remote,nel periodo compreso tra il mese di ottobre 2019 e giugno 2020 che coinvolgano sia le periferie “geografiche”,sia le “periferie” sociali e culturali, cioè quelle aree “di margine” che caratterizzano la nostra regione, riconquistando identità rurale e memoria dei luoghi.
Tra i requisiti per partecipare all’Avviso,è necessario che i progetti proposti debbano realizzarsi all’interno di borghi o comuni con meno di 30 mila abitanti,oppure in quartieri periferici di comuni con oltre 30 mila abitanti; possono presentare progetti artistico-culturali soggetti riuniti in rete composta da almeno un soggetto definito Senior ed almeno un soggetto Junior per ogni Comune coinvolto nel progetto, in possesso di elementi e caratteristiche precise. Tutti punti da leggere nell’Avviso che verrà pubblicato nelle prossime ore sul sito www.teatropubblicopugliese.it.
Le parole di Loredana Capone:“Come si fa ad entrare nelle case di chi non va a teatro o di chi un teatro non ce l’ha? È questa la sfida della Regione Puglia che con il progetto periferie al centro, insieme al Teatro Pubblico Pugliese, vuole aiutare le associazioni locali a dotarsi di quegli strumenti che consentano loro di lavorare su un percorso culturale e sociale. Perché fare entrare la cultura nelle case, per noi significa innanzitutto coltivare relazioni umane con le persone.
Il nostro invito, è quindi utilizzare un laboratorio esperenziale che sappia stimolare la produzione creativa, che faccia diventare gli spettatori protagonisti, autori”.
"Abbiamo pensato di andare a scatenare creatività e curiosità culturale con spettacoli o laboratori teatrali coinvolgenti per ragazzi o giovani under 35", sottolinea l'Assessore Regionale Raffaele Piemontese. 

 

Maria Luisa De Sessa

TAGS: periferie al centro | teatro pugliese | controradio bari

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie