Università di Bari -Progetto ORSU’ InnovationLab

Storie di collaborazione tra Organizzazioni, Studenti e Università

lunedì 24 Giugno 2019

Mercoledì 26 giugno 2019 alle 9.30, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Economia e Finanza dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, si terrà il convegno “Open Innovation, Storie di collaborazione tra organizzazioni, Studenti e Università”. Verranno presentati  i risultati prodotti dal progetto ORSU’, il laboratorio di innovazione diretto dal Prof. Mario Carrassi, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Economia e Finanza, Almacube srl. Il progetto è ispirato a replicare iniziative di Open Innovation, già promosse da Almacube s.r.l., che vedono Università e aziende collaborare in un modello nuovo di apprendimento reciproco orientato agli studenti e al territorio.

Puglia Promozione, Banca Etica, Distretto Puglia Creativa, Sinestasi srl, Puglia Cycle Tours srl, sono le cinque organizzazioni che si sono fatte coinvolgere in questa prima sperimentazione del progetto ORSU’ InnovationLab. Ognuna di esse ha individuato una “sfida” da porre agli studenti che hanno applicato l’approccio metodologico del Design Thinking per sviluppare risultati innovativi.

Il Design Thinking è un processo di innovazione ideato presso la Stanford University, che ha alimentato gran parte della cultura imprenditoriale nella Silicon Valley. Al centro del processo vi è la nozione che, per poter innovare, è necessario relazionarsi con le persone, comprendere i bisogni reali dell’utente ed esplorare tutto il contesto del progetto, con una costante attitudine alla ricerca e intraprendendo un percorso non lineare caratterizzato dall'incertezza e dalla libertà di sbagliare e di creare nuove idee. Il modo migliore per interiorizzare il processo e i suoi strumenti, è quello di sperimentarlo, affrontando e risolvendo le cosiddette “challenge”, vere e proprie sfide aziendali.

“ORSU’ consente a studenti e giovani professionisti di fare esperienza reale nelle aziende, affrontando sfide di innovazione che hanno impatto concreto sulla società e sul territorio. In questo modello le organizzazioni possono sperimentare e apprendere una nuova cultura del fare innovazione, valorizzando l’entusiasmo e le nuove idee portate dai giovani studenti” dichiara il prof. Carrassi, “Nel corso del progetto gli studenti hanno mostrato un enorme potenziale nel porsi come mediatori non giudicanti dei processi di innovazione, riuscendo ad entrare in empatia con i contesti più complessi e utilizzando la motivazione ad apprendere.

Redazione Controradio

TAGS: università | Orsù | Controradio Bari

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie