A TARANTO CONSIGLIO COMUNALE SU QUESTIONE AMBIENTALE

Michele Emiliano ha partecipato alla seduta

lunedì 25 Marzo 2019


Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato a Taranto alla seduta del consiglio comunale monotematico sulla questione ambientale.
“Qualcuno - ha detto Emiliano al termine - aveva promesso di chiudere la fabbrica e di risolvere così le preoccupazioni e i drammi che quotidianamente si verificano a Taranto. Questo sogno è stato infranto da un tradimento, il tradimento del Movimento 5 Stelle verso la città di Taranto, verso l'Italia. 
Ed è chiaro che i sostenitori del Movimento 5 Stelle che erano in aula hanno perso la calma oggi, perché abbiamo ripetuto quello che gli ho detto per quattro anni e cioè che a Roma non avrebbero mai avuto il coraggio di chiudere l'Ilva. Io ero disponibile a collaborare col governo del Movimento 5 Stelle se avesse deciso di chiuderla”. 
“Quindi - ha proseguito - non rimane che la verifica puntuale, quotidiana dei livelli di inquinamento perché se fossero superati i livelli di legge, in linea teorica sarebbe possibile un'ordinanza temporanea di chiusura dell'Ilva. Ma non è la decisione che loro chiedono, cioè una rivisitazione strategica del ruolo della fabbrica nell'economia italiana.
Io non prenderò mai in giro i cittadini, ho sempre provato e proverò fino allo sfinimento a raccontare loro la verità: se nessun Governo della Repubblica italiana ha il coraggio di decidere di chiudere quella fabbrica, non resta che ricostruirla in modo tecnologicamente così avanzato da ridurre al massimo ogni rischio per la salute dei cittadini, per l'ambiente e per la sicurezza degli operai. 
Su questo punto sono sicuro che prima o poi tutti i tarantini convergeranno. Ripeto se però il Governo dovesse cambiare idea e decidere di chiudere l'ex Ilva, noi siamo ovviamente contentissimi. L’ho detto all'inizio, se l'ILVA non fosse mai esistita o se sparisse d'improvviso, sarei il Presidente più del mondo”.
 

Redazione Controradio

TAGS: Ilva | Taranto | Michele Emiliano | Controradio Bari

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie