Approvato il Piano Sociale di Zona 2018/2019

La Giunta visiona l’atto di programmazione del Welfare. Previsti molteplici progetti per migliorare la città

lunedì 23 Luglio 2018

“Si tratta del risultato di un lungo lavoro per il quale ringrazio tutti coloro che, nei diversi ruoli, hanno contribuito a progettare la programmazione sociale per il triennio 2018/20, che sarà lo strumento guida per rispondere ai bisogni sociali dei cittadini e a una città in pieno cambiamento”. Queste le parole dell’ assessora al Welfare Francesca Bottalico riguardo all’approvazione del Piano Sociale di Zona 2018/20 da parte della giunta comunale. Il documento del Piano sociale di zona, principale atto di programmazione del welfare, individua i servizi attivi e quelli da attivare nell’ambito territoriale di Bari con le relative risorse finanziarie. Alcuni dei servizi sono “storici”, altri invece sono nuovi e vengono attivati in relazione ai bisogni sociali emergenti.  Un percorso ancora più significativo rispetto agli altri anni in quanto ha visto coinvolte più di 130 realtà sociali, che hanno formulato proposte poi totalmente acquisite nella nuova programmazione. Il Programma del piano comprende progetti volti ad aiutare e sostenere minori, ragazzi, madri con figli, migranti, anziani, disabili, persone senza dimora, persone coinvolte nella criminalità o vittime di violenza, bambini rom, malati in ospedale e disoccupati. “Attraverso un nuovo approccio organizzativo e dei servizi - ha spiegato l’assessora Bottalico - si è inteso dunque favorire pratiche sociali capaci di andare oltre i target più tradizionali, con l'obiettivo di affrontare dimensioni nuove e trasversali del disagio sociale in grado di ascoltare nuovi fenomeni, legati alla disgregazione sociale, alla solitudine, alle vecchie e nuove povertà, all'immigrazione, alla violenza, alla discriminazione e allo sviluppo dei social media”.

 

Redazione Controradio

TAGS: Welfare | Controradio | Controradiobari | Controweb | Sempresulpezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie