Per il festival “Mare d’inchiostro”, la mostra Passengers

Una serata evento dedicata agli sbarchi migratori raccontata dall’autore César Dezfuli

martedì 10 Luglio 2018

Domani mercoledì 11 luglio (alle ore 19.00), apre la tappa estiva del “Mare d’inchiostro” con l’inaugurazione della mostra “Passengers” di César Dezfuli a Giovinazzo (Via Marco Polo, n.11). Sbarca il festival con una programmazione ricca di incontri, dibattiti e concerti intorno al tema dedicato agli sbarchi migratori, al fianco dell’associazione “Vedetta sul Mediterraneo”. Un’occasione per raccontare al grande pubblico distante, la realtà del fenomeno, oggetto di accese discussioni negli ultimi anni. Accompagnata alle esposizioni fotografiche, la suggestiva scenografia naturale della balconata sul mare, sipario del concerto di Jam Migrante. L’artista Dezfuli documenta l’identità delle vittime dello sbarco Iuventa del 2016, record storico con 181.436 salvataggi e 4.576 perdite tra le acque del Mediterraneo. L’obiettivo con i 118 ritratti, è umanizzare queste tragedie, non parlando più di numeri bensì identità: una riflessione sugli sguardi, le condizioni fisiche e psicologiche del momento del salvataggio che possono condurre l’osservatore in una forma diversa narrata dai mezzi di comunicazione di massa.

 

Federica Borgini

TAGS: Passengers | Controradio | Controradiobari | Controweb | Sempresulpezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie