Scuola Anna Frank, presto nuovo edificio

Presso l'istituto di Poggiofranco, gli assessori incontrano gli insegnanti, gli alunni e le loro famiglie per illustrare nel dettaglio il progetto di realizzazione della nuova scuola materna ed elementare

mercoledì 20 Giugno 2018

Ieri pomeriggio, presso la scuola Anna Frank, a Poggiofranco, gli assessori ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, e alle Politiche educative e giovanili, Paola Romano, insieme al presidente del Municipio II Andrea Dammacco, hanno incontrato gli insegnanti, gli alunni e le loro famiglie per illustrare nei dettagli il progetto di realizzazione della nuova scuola materna ed elementare. L’intervento riguarderà la demolizione dell’attuale plesso scolastico, costituito da due edifici costruiti con elementi prefabbricati negli anni ‘60, e la ricostruzione, sul medesimo lotto o su un’area privata da espropriare adiacente la scuola Zingarelli, di un unico edificio costituito da 6 classi di scuola materna e 18 classi di scuola elementare, una palestra, un auditorium, una mensa e due laboratori. La proposta progettuale, con le due possibili ubicazioni, nasce dalla volontà di offrire al quartiere un edificio scolastico integrato architettonicamente nel contesto urbano e dotato di nuovi servizi che rispondono alle esigenze educative degli alunni, anche per attività extrascolastiche.  La nuova scuola sorgerà a poche decine di metri dall’attuale, in un lotto destinato a servizi adiacente alla scuola media Zingarelli, in modo da evitare che gli alunni debbano trasferirsi in una sede provvisoria durante la costruzione dell’edificio e per far sì che restino nell’attuale sede senza vivere i disagi di un eventuale spostamento. “Abbiamo messo a punto una progettazione particolarmente complessa - puntualizza Giuseppe Galasso - prestando molta attenzione non solo alle caratteristiche che dovrà avere il nuovo edificio scolastico, ma anche a come si possa giungere alla sua realizzazione minimizzando i disagi per alunni e personale scolastico durante la fase di esecuzione. Il nostro obiettivo è quello di migliorare la dotazione di edifici scolastici nel quartiere, considerando anche l’ipotesi di acquisire una nuova area attraverso risorse economiche che diversamente dovremmo impiegare per la locazione di altri spazi nei circa 18-24 mesi stimati per realizzare la nuova scuola, che conterrà oltre 600 bambini. Entro il mese di luglio, completato l’approfondimento relativo alle due ipotesi di ubicazione, procederemo con l’approvazione del progetto preliminare che, nell’ipotesi di allocazione nel nuovo sito, dovrà passare al vaglio del Consiglio comunale per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio”. “Un sogno che sta diventando realtà - commenta Andrea Dammacco -. Una richiesta di tantissime famiglie, dei docenti e degli studenti che hanno frequentato e frequentano la scuola Anna Frank, che abbiamo trasformato in un progetto concreto sul quale oggi ci confronteremo. Con la realizzazione del nuovo edificio daremo risposte che si attendono da anni e che riguardano non solo la comunità scolastica ma anche tanti cittadini che risiedono nelle vicinanze. Una scuola moderna che potrà rispondere pienamente alle esigenze degli studenti più piccoli e che sarà dotata anche di laboratori, di un auditorium e di un’area verde esterna al servizio dei bambini. Contemporaneamente alla realizzazione del nuovo plesso scolastico inoltre, cercheremo di provvedere alla sistemazione della viabilità circostante, in modo da garantire una funzionale connessione con il plesso della scuola media Zingarelli e assicurare adeguati spazi pedonali agli studenti e alle loro famiglie, anche per la sosta in sicurezza durante l’entrata e l’uscita dalla scuola”.

Redazione Controradio

TAGS: bari | scuola anna frank | poggiofranco | progetto | istituto | nuovo edificio | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie