“La casa della prevenzione e del benessere per la terza età” del Municipio V

Al via le attività del centro che offriranno agli anziani servizi per il benessere psico-fisico

martedì 15 Maggio 2018

Partono da oggi le attività de “La casa della prevenzione e del benessere per la terza età” previste presso il punto di ascolto per la terza età sorto all’interno di una parte dell’immobile “Lascito Garofalo” a Palese. La struttura, che per i primi tempi sarà attiva tre giorni a settimana, costituisce uno spazio decentrato del Centro anziani del Comune di Bari, in via Dante, e offrirà alle persone anziane residenti nel Municipio V una serie di servizi finalizzati al benessere psico-fisico, alla socializzazione e alla prevenzione. Il programma delle attività a cadenza settimanale, a cura della cooperativa sociale Gea, prevede tutti i martedì pomeriggio, in collaborazione con il Centro servizi per le famiglie del Municipio V, laboratori intergenerazionali nell’ambito dei quali anziani e minori potranno incontrarsi per socializzare e divertirsi con attività laboratoriali. Il venerdì mattina, invece, dalle ore 9 alle 12, operatori specializzati accoglieranno i cittadini presso lo sportello di Segretariato sociale dedicato alla terza età per raccogliere i loro bisogni e orientarli tra i servizi offerti dall’assessorato al Welfare. Infine, ogni giovedì l’associazione Nonno Ascoltami terrà degli incontri formativi e informativi volti a prevenire disagi fisici che spesso diventano causa di solitudine e isolamento per molti anziani. A questo si aggiungeranno delle consulenze mediche e degli screening periodici programmati. Tra le attività previste periodicamente, le prime tre domeniche del mese, dalle ore 16 alle 20, sarà organizzata l’attività intergenerazionale “Caffè Letterario”, gestita dall’equipe del Centro servizi per le Famiglie del Municipio V per promuovere l’incontro tra le giovani generazioni e quelle più adulte. Mentre, una volta ogni tre mesi, si terrà “Caffè Insieme”, l’incontro rivolto alle persone colpite dal morbo di Alzheimer e ai loro familiari: dalle ore 10.30 alle 12.30, in collaborazione con Segesta e l’associazione Alzheimer, spazio a un’esperienza già avviata sul territorio comunale in cui, in via informale, gli anziani, in compagnia dei propri familiari o di volontari, possono trascorrere momenti conviviali in ambienti accoglienti, dove verrà posta un’attenzione particolare alla relazione interpersonale e alla comunicazione verbale e non verbale nel corso di situazioni problematiche. “Nasce un nuovo presidio educativo in periferia che si aggiunge alla rete delle realtà impegnate quotidianamente sui temi della terza età e delle famiglie in collaborazione con l’assessorato al Welfare. Sarà un punto di riferimento territoriale e insieme un’opportunità per offrire occasioni di incontro, ascolto, accompagnamento e mutuo aiuto e percorsi di prevenzione per gli anziani ma anche per l’intera comunità - commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico -. In un immobile pubblico, che abbiamo restituito ai cittadini dopo anni di abbandono, è stato realizzato un altro presidio sociale affidato alle associazioni territoriali, dove a breve saranno si potranno effettuare anche visite mediche e screening, così come da mesi accade in altri quartieri della città, al fine di potenziare l’azione di prevenzione in particolare nelle aree periferiche. Nel corso di questo mandato abbiamo lavorato molto per incrementare gli spazi del welfare in tutta la città, aperti ad adulti e anziani, rafforzando le iniziative diffuse che continueremo ad organizzare specialmente nel periodo estivo, promuovendo il benessere fisico e psicologico dei nostri cittadini, sollecitando azioni di cittadinanza attiva e contrastando i fenomeni legati alla solitudine e all’isolamento”.

 

Redazione Controradio

TAGS: La casa della prevenzione e del benessere per la terza età | municipio V | servizi per anziani | benessere | bari | controradio | controweb | sempresulpezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie