Bari diventa centro di ricerca europea per la mobilità elettrica ciclabile

Politecnico di Bari e Comune collaboreranno per il progetto “Elviten” nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla Comunità Europea

giovedì 12 Aprile 2018

La città di Bari è stata coinvolta dalla Comunità Europea e diventerà centro di ricerca e sperimentazione per l’Europa nell’ambito della mobilità elettrica ciclabile. Il progetto “Elviten” (Electrified L-category Vehicles Integrated into Transport and Electricity Network), finanziato dal progetto Horizon 2020, vedrà lavorare in sinergia il Comune di Bari e il Politecnico che avranno a disposizione 75 bici elettriche dotate di scatola nera che avrà la funzione di registrare i percorsi, con relativi chilometri, e le loro fasce orarie. L’obiettivo del progetto, che vede coinvolte altre sei città (Roma, Genova, Malaga, Berlino e Trikala) oltre il capoluogo pugliese, è quello di raccogliere dati, elaborarli e infine avere una stima complessiva del loro uso in relazione alla città. Le bici elettriche saranno messe a disposizione di vari enti pubblici, tra i quali: Politecnico di Bari, Autorità Portuale, Università degli Studi di Bari e agenzie di consegna. Il Politecnico, in una nota, spiega qual’è la mission ultima: “fornire i corretti strumenti per implementare un utilizzo sicuro, confortevole e semplice di tali veicoli mediante schemi replicabili e servizi di supporto (infrastrutture, strumenti ICT e politiche di incentivazione)". La presentazione del progetto avverrà domani mattina alle 9,30 nella sala consiliare della Città Metropolitana di Bari.

Davide Papandrea

TAGS:

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie