Traffico di rifiuti pericolosi, tre arrestati sono imprenditori pugliesi

I colpevoli accusati dopo due anni di indagine del Gip di Bari

lunedì 12 Febbraio 2018

Sono tre gli imprenditori arrestati dai Carabinieri Forestali del gruppo di Bari e quattro le aziende poste sotto sequestro in esecuzione di un’ordinanza cautelare emessa dal Gip di Bari a seguito di due anni di indagini condotte su delega della Direzione Distrettuale Antimafia del Capoluogo pugliese. Oltre ai tre arrestati, tra cui un egiziano, altre sette persone sono state denunciate a piede libero: per tutti l’accusa è di traffico internazionale organizzato di rifiuti pericolosi tra Italia, Egitto, Iran e Libia.

 

Redazione Controradio

TAGS: rifiuti pericolosi | traffico internazionale | gip | bari | accusa | direzione distrettuale | antimafia | imprenditori pugliesi

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie