Protocollo d’intesa tra porto di Bari e Ministero delle Infrastrutture

Siglato il patto per la realizzazione della banchina da dedicare alle autorità maggiori della Guardia Costiera

mercoledì 07 Febbraio 2018

Ieri mattina a Palazzo di Città, alla presenza del sindaco di Bari Antonio Decaro, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico meridionale Ugo Patroni Griffi e il Comandante Generale Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, hanno siglato il protocollo d’intesa tra i due enti rappresentati, per la realizzazione della banchina per l’ormeggio delle unità navali maggiori della Guardia Costiera. L’intervento permetterà, inoltre, la creazione di un bacino all’interno del quale sarà realizzato il porto turistico della città lungo il molo San Cataldo. Con il documento siglato le parti hanno fissato una cornice di riferimento al cui interno sviluppare reciproci scambi di attività di natura specialistica, relativi al supporto tecnico-progettuale necessario per la realizzazione di assetti d’ormeggio e di infrastrutturazioni portuali utili alla sistemazione di unità navali d’altura del Corpo delle CC.PP. Nello specifico, si tratta della realizzazione di una nuova banchina che permetterà l’arrivo a Bari di 3 pattugliatori e dei relativi equipaggi. L’esecuzione di questa infrastruttura permetterà al Comune di Bari di attrezzare servizi e una serie di opere per l’approdo delle barche turistiche nella stessa area. L’intervento complessivo, attualmente in fase di progettazione e in procinto di essere messo a gara, ha già l’intera copertura finanziaria messa a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Redazione Controradio

TAGS: patto | Bari | banchina | controradio | controweb | sempresulpezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie