Indagini in Consiglio per l’insulto a Irma Melini

Le dichiarazioni del sindaco Decaro: “Non spetta a me mettere sentenza”

venerdì 02 Febbraio 2018

Risale al 14 novembre scorso l’insulto sessista nei confronti della Consigliera Comunale Irma Melini, apportato in forma anonima durante una seduta del consiglio. In merito alle ultime notizie sulle indagini, che dichiarano colpevole il consigliere Francesco Colella, del M5S, il sindaco di Bari Antonio Decaro si esprime in merito: “Al momento, per quanto mi riguarda, esiste un’attività degli inquirenti in corso. Non sono mai stato giustizialista, per cui non spetta a me emettere una sentenza. Ho conosciuto in questi anni il consigliere Colella come una persona corretta e rispettosa delle istituzioni. Se dovesse confermarsi quanto si apprende in queste ore, mi auguro che il consigliere, se colpevole, chieda scusa. Chieda scusa alla consigliera offesa, ai suoi elettori, che rappresenta in Consiglio comunale, e alle istituzioni di cui fa parte. Ciò che è accaduto è un fatto gravissimo sotto molti punti di vista ed è un’offesa che la città di Bari non meritava. Detto questo, rispetterò le scelte che il consigliere farà sia sul piano personale sia su quello istituzionale”.

Redazione Controradio

TAGS: bari | insulto sessista | Decaro | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie