Piano di sicurezza per le feste, pubblicate le ordinanze

Gestione dell’ordine pubblico e divieto di vendita di fuochi d’artificio i due provvedimenti firmati da Decaro

giovedì 21 Dicembre 2017

Vista la nuova normativa nazionale che prevede il rafforzamento delle misure di sicurezza e  il controllo del territorio per il periodo delle festività natalizie, il sindaco Antonio Decaro ha firmato nella giornata di ieri due ordinanze. La prima attiene alla gestione dell’ordine pubblico e della sicurezza durante alcune giornate di festa in cui si verificano momenti di aggregazione importanti, la seconda riguarda il divieto di vendita, in forma ambulante e non, a partire dall'emissione dell’ordinanza e fino a tutto il 1°gennaio 2018, di fuochi d'artificio. Nello specifico, per le giornate del 23 e 24 dicembre, dalle ore 12.00 alle ore 24.00, e dalle ore 12.00 del giorno 31 dicembre 2017 alle ore 03.00 del giorno 1° gennaio 2018, in tutto il territorio comunale non sarà consentito diffondere musica all’esterno e negli spazi antistanti gli esercizi pubblici con applicazione della sanzione della chiusura, per un periodo non inferiore a cinque giorni consecutivi. Saranno invece autorizzate tutte le manifestazioni di intrattenimento con musica suonata dal vivo su spazio pubblico antistante gli esercizi commerciali che ne faranno richiesta. Visti i precedenti degli scorsi anni, e per prevenire qualsiasi tipo di situazione che possa mettere a rischio l’incolumità pubblica, si vieta di somministrare, per asporto, bevande in bottiglie e/o contenitori in vetro; di svolgere attività commerciale di vendita e somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi natura su area pubblica in forma itinerante, se non autorizzata; di abbandonare qualsiasi tipo di rifiuto su aree pubbliche; di appiccare fuochi di qualsiasi genere e a qualsiasi scopo; di compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei luoghi. La Polizia Locale e le altre Forze di Polizia potranno procedere al sequestro degli oggetti o strumenti utilizzati in occasione dell’accertamento delle condotte illecite, applicando ulteriori sanzioni in caso di concorso di violazioni, e in caso le violazioni vengano commesse da soggetti titolari di licenza o autorizzazione amministrativa, questi ultimi verranno altresì sanzionati con la sospensione del titolo abilitativo fino a cinque giorni consecutivi. Per quanto riguarda i fuochi d’artificio, è vietata la vendita, in forma ambulante e non, di fuochi d'artificio (tipo rauti o petardi, petardo flash, petardo saltellante, sbruffo, mini razzetto, razzo, candela romana, tubi di lancio, loro batterie e combinazioni,ecc.) che abbiano massa attiva (NEC) superiore a mg. 150, oltre che l’utilizzo di ogni tipo di fuoco d'artificio, benché di libera vendita, in luogo pubblico e in luogo privato, ove possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici o su luoghi privati appartenenti a terzi non consenzienti, nel corso della notte tra il 31 dicembre ed il 1° gennaio p.v. a partire dalle ore 20.00 del 31 dicembre e fino alle ore 7.00 del giorno successivo. È vietato, inoltre, consentire a chicchessia l’uso di aree private quali finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute per la effettuazione degli spari vietati dalla citata ordinanza.

 

Redazione Controradio

TAGS: Piano di sicurezza | ordine pubblico | fuochi d’artificio | Decaro |

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie