Biotestamento, adesso è legge

Arriva l’ok dal Senato per le norme che regolano il fine vita. Vicepresidente De Santis: “ fiero e orgoglioso del lavoro portato avanti dal Pd”

venerdì 15 Dicembre 2017

Arriva finalmente l’ok tanto desiderato. Dopo mesi di contrasti tra Pd e centristi, appelli di senatori a vita e sindaci di tutta Italia, il biotestamento diviene legge dello Stato, incassando il via libera definitivo dell'aula di Palazzo Madama. La legge che regola il fine vita è stata approvata con 180 sì, 71 contrari e sei astensioni. Sulla norma dice la sua il barese Domenico De Santis, vicepresidente del Pd nazionale: “Il biotestamento finalmente è una legge. Sono fiero e orgoglioso del lavoro portato avanti dagli amici del Partito democratico, che, per un testo così importante, con determinazione hanno saputo trovare l’intesa con le altre forze politiche. Un provvedimento che regola il cosiddetto “fine vita” rappresenta un’altra importante conquista nella battaglia per la tutela dei diritti civili e della dignità delle persone, per la quale il Pd da tempo si impegna in Parlamento, e non solo. Il mio auspicio, prima della chiusura della legislatura, è che il Parlamento riesca a portare a casa un'altra grande conquista: quella sullo ius soli et culturae". Traguardo dichiarato anche dal Senatore Dario Stefàno (Misto), affermando: “E’ bello pensare che sul finale di questa legislatura diamo un ulteriore contributo importante in tema di diritti. È anche omaggio all’impegno profuso da tantissime persone che non ci sono più, penso a Dj Fabo, e di tante altre che stanno ancora lottando per essere libere fino alla fine".

Redazione Controradio

TAGS: biotestamento | legge | senato | domenico de santis | dario stefano | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie