Parte il porta a porta nei quartieri limitrofi della città

Il nuovo sistema di raccolta rifiuti coinvolgerà complessivamente oltre 50mila cittadini e 17.000 nuclei familiari

venerdì 15 Dicembre 2017

Dopo l’avvio su tutto il territorio del Municipio V del sistema raccolta rifiuti, il porta a porta bussa anche nelle case dei quartieri Fesca, San Girolamo, San Cataldo e al villaggio Trieste. A partire da quest’oggi infatti oltre 50mila cittadini e 17.000 nuclei familiari potranno compiere al meglio la raccolta differenziata grazie ai contenitori dei rifiuti predisposti dal Comune di Bari. I contenitori dovranno essere esposti all’esterno delle abitazioni. Le prime frazioni ad essere raccolte saranno quelle relative al materiale non riciclabile e alla carta e cartone. Il calendario per il ritiro dei rifiuti sarà lo stesso utilizzato nel Municipio V. “Partiamo con il nuovo sistema di raccolta in un’altra area della città - dichiara l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli -. Ovviamente, come accaduto nei confronti dei residenti dei quartieri del Municipio V, ci sarà molta tolleranza nel periodo iniziale perché sappiamo bene che cambiare repentinamente le abitudini non né è semplice né scontato. Allo stesso tempo, mi auguro che i cittadini mostrino la stessa tolleranza nei confronti degli operatori Amiu, anch’essi alle prese con un nuovo sistema e un nuovo territorio”. Si ricorda che le 250 famiglie che non hanno ancora ritirato il kit dei nuovi contenitori e a cui sono state recapitate le cartoline con tutte le informazioni utili, potranno recarsi presso l’ufficio start up dell’Amiu, in via Napoli 349/A, aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle ore 14.30 alle 17.30, e il sabato, dalle ore 8.30 alle 13.30. Chiunque, munito di un documento di riconoscimento, può ritirare il materiale.

Redazione Controradio

TAGS: porta a porta | raccolta rifiuti | Fesca | San Girolamo | San Cataldo | villaggio Trieste | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie