Welfare, disposti controlli sui beneficiari dei servizi

L’assessorato effettuerà un monitoraggio puntuale per smascherare chi vuole aggirare le regole

venerdì 17 Novembre 2017

“Ogni caso, per quanto drammatico possa apparire, richiede una valutazione equilibrata e una successiva presa in carico, laddove le condizioni oggettive lo consentano”. Queste le parole dell’assessora al Welfare Francesca Bottalico, che ha illustrato come ogni aiuto dell’assessorato rivolto agli individui più in difficoltà della società, deve essere effettuato analizzando caso per caso. Questa procedura è necessaria per contrastare i tanti “furbetti” che puntualmente chiedono sostegno alle associazione e al Comune di Bari, nonostante non ne abbiano effettivamente bisogno. Ne sono esempi gli ultimi episodi di famiglie che, dopo aver ricevuto aiuto da parte del Pronto intervento sociale, hanno effettuato richiesta per un sostegno esclusivamente monetario anche nei diversi Comuni in cui hanno fatto tappa in tempi precedenti, sostegno che non ha nulla a che fare con l’assistenza offerta dai Servizi sociali. Per questa ragione, gli uffici dell’assessorato sono impegnati in una serie di verifiche finalizzate a valutare se sussistano ancora le condizioni previste per tutti coloro che usufruiscono dei contributi e dei servizi erogati dal Welfare comunale. Ad esempio, sono attualmente in corso controlli per un’eventuale redistribuzione dei relativi benefici per quanto riguarda l’assistenza domiciliare. “Questo contesto ci richiama a lavorare in rete, a condividere gli interventi per essere più efficaci nelle azioni in favore delle famiglie fragili ma anche a non duplicare prestazioni sociali e a non disperdere risorse economiche e professionali” - commenta l’assessora Bottalico.

 

Redazione Controradio

TAGS: Welfare | assessorato | controlli | furbetti | assessora Bottalico,

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie