Ex Cava di Maso, a gennaio partono i lavori

Pronto il progetto esecutivo per il consolidamento della parete rocciosa a nord della struttura

venerdì 10 Novembre 2017

“È un momento epocale - commenta Giuseppe Galasso - perché siamo veramente vicini all’avvio dei lavori di messa in sicurezza definitiva dell’area”. A 12 anni dall’alluvione è stato approvato il progetto esecutivo per i lavori di ristrutturazione che permetteranno all’ex Caserma di Maso, sita nel quartier Santa Rita, di acquistare nuovamente vita. Il progetto, che prevede un finanziamento di 4 milioni e 430 mila euro, è stato discusso ieri presso la commissione LLPP del Municipio IV alla presenza dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, del presidente Nicola Acquaviva, dei consiglieri municipali, de rappresentante del Commissario straordinario pro tempore Ing. Pulli della Regione Puglia; e del responsabile del procedimento dei lavori, la geologa Tiziana Caggero. I lavori di consolidamento partiranno concretamente nel prossimo mese di gennaio con la realizzazione di interventi che non solo metteranno in sicurezza l’area della cava ma consentiranno di poter accedere alla stessa anche dalla parete nord contigua a via Rocco Di Cillo (visto che ad oggi è possibile raggiungere il centro della cava solo dal lato opposto, dove è ubicata la parrocchia di Santa Rita su via Costruttori di Pace). Ciò consentirà di migliorare l’accessibilità e la fruibilità di questo spazio. “Cava di Maso ha due problemi fondamentali: il primo riguarda l’alta pericolosità idraulica, correlata al rischio allagamenti [...]. Il secondo riguarda l’elevata pericolosità geomorfologica rappresentata principalmente, ma non solo, dal rischio di crollo in corrispondenza della parete nord [...]” - spiega l’assessore Galasso - “Ma adesso si sblocca finalmente l’avvio dei lavori, particolarmente complessi, dando seguito all’importante finanziamento disponibile. Le simulazioni progettuali testimoniano come gli interventi di prossima cantierizzazione coniughino al meglio aspetti tecnico-funzionali e cura estetica, nel rispetto delle legittime aspettative dei residenti di quell’area, che finalmente si lasceranno alle spalle i timori di questi anni e potranno tornare a frequentare lo spazio pubblico in tutta sicurezza [...]”.

Redazione Controradio

TAGS: Ex Cava di Maso | progetto esecutivo | Giuseppe Galasso | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie