Fdl, nessuna convenzione siglata con NewCo. Il caso sollevato in Commissione Trasparenza

Dopo l’annuncio estivo del matrimonio tra Bari e i soci bolognesi ancora nulla di fatto

mercoledì 08 Novembre 2017

Falsa (ri)partenza per Fiera del Levante. A distanza di circa quattro mesi dall’annuncio del fantomatico accordo tra Fiera di Bari e la società NewCo - composta da Camera di Commercio di Bari e Bologna Fiere - pare che il contratto di concessione non sia ancora stato sottoscritto tra le parti. A rivelarlo è stata il commissario straordinario dell’Ente barese, Antonella Bisceglia, a seguito della richiesta da parte del consigliere pentastellato Sabino Mangano di copia dell’atto costitutivo della NewCo Fiera del Levante Srl e la bozza della convenzione sessantennale tra questa e l’Ente fieristico barese al Sindaco Antonio Decaro. Non riuscendo ad ottenere risposta, Mangano aveva sollevato la questione in Commissione Trasparenza. “A distanza di ben quattro mesi dalle dichiarazioni dei protagonisti della vicenda, in primis Alessandro Ambrosi della CCIAA Bari e il Sindaco Antonio Decaro, stiamo ancora discutendo di chiacchiere - ha dichiarato Mangano -. L’unico dato certo - prosegue - è che al 31 ottobre la Fiera è ancora in balia di un commissariamento straordinario, non sappiamo che futuro avrà né cosa se ne vuol fare un domani non avendo mai visto il piano industriale della NewCo”. Ancora tante le ombre, dopo ben tre anni dalla chiusura del bando pubblico, che incombono su tutto l’iter di ‘privatizzazione’ dell’Ente. Ormai una caccia alla chiarezza della quale dovranno risponderne in primis il sindaco Decaro e il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, come da richiesta di un altro componente del M5S, il parlamentare Giuseppe L’Abbate.

 

Lucia Schiraldi

TAGS: fiera del levante | bari | fiere bologna | trasparenza | accordo | newco | m5s | privatizzazione | bando | dichiarazioni | false

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie