Arriva “Junker”, l’app che differenzia correttamente i rifiuti

Ridurre la quantità di rifiuti indifferenziati a favore del riciclo delle materie prime con un solo clic

giovedì 02 Novembre 2017

Il Comune di Bari ha adottato e messo a disposizione dei cittadini Junker, una app che riconosce con un solo clic il rifiuto e informa i cittadini su come differenziarlo secondo le regole del territorio in cui si risiede. Junker è molto semplice da utilizzare: è sufficiente scansionare il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, che sarà riconosciuto grazie a un database interno di oltre 1 milione di prodotti identificati, e seguire le istruzioni circa la corretta modalità di differenziazione dei materiali che lo compongono. Quindi la app sarà in grado di comunicare all’utente, ad esempio, come smaltire i sacchetti dei biscotti, i RAEE, le confezioni di caffè, le bottiglie in pec o materBi oppure il tetrapak, che in alcune regioni si smaltisce con la carta e in altre con la plastica. La novità è stata presentata martedì mattina, a Palazzo di Città, dall’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, dal presidente di Amiu Puglia Sabino Persichella, dalla responsabile della comunicazione di Junker Noemi De Santis e da Giuseppe Tanzarella, direttore commerciale area Sud Italia Gruppo Sartori Ambiente, alla presenza del presidente di Legambiente Puglia Francesco Tarantini. Junker dispone di un database in crescita, aggiornato quotidianamente anche grazie al contributo dei cittadini: se infatti il prodotto scansionato non viene riconosciuto, l’utente può trasmettere alla app la foto dello stesso e ricevere la risposta in tempo reale. Da quel momento, il prodotto fotografato sarà inserito nel database con tutte le informazioni sul corretto smaltimento. La app, disponibile sia per smartphone android sia per dispositivi apple, è gratuita e consente al Comune di Bari e ad Amiu Puglia di comunicare, attraverso semplici messaggi, ai cittadini informazioni utili, come l’ubicazione dei punti di raccolta, il calendario del porta a porta o il conferimento dei rifiuti speciali.

 

Redazione Controradio

TAGS: Bari | Junker | app | rifiuti | raccolta differenziata | Pietro Petruzzelli | Amiu | Sabino Persichella | cittadinanza attiva | Legambiente Puglia | Francesco Tarantini

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie