Xylella. Finalmente la Ue ha dato il via libera al reimpianto con colture resistenti

"Ora occorre redigere un piano strutturale a medio-lungo termine"

venerdì 20 Ottobre 2017

CIA Agricoltori Italiani, per mezzo del suo presidente regionale Raffaele Carrabba, ha accolto con favore il SI definitivo al reimpianto di alberi di ulivi sani e resistenti al batterio nelle zone devastate dalla Xylella fastidiosa. "Arrivato il via definitivo a procedere al reimpianto nella zona infetta, del Salento, ad esclusione degli ultimi 20 km, di due varietà di ulivo risultate resistenti al batterio Xylella. E’ un'ottima notizia ed è un risultato importante per chi, in questa vicenda a tratti surreale, si è impegnato a trovare soluzioni concrete più che a seminare polemiche” - hanno infatti affermato gli europarlamentari salentini Paolo De Castro e Raffaele Fitto in seguito al voto del comitato Ue. “Oggi è un giorno importante” - ha aggiunto Carrabba - “E’ una decisione che arriva con colpevole ritardo, ma deve essere l’inizio di una svolta”. Nel voto è prevista anche la deroga all’abbattimento, se debitamente isolate per evitare la contaminazione, delle piante monumentali sane di particolare interesse storico, precedentemente censite e che si trovano nel raggio di 100 m da quelle infette.

Redazione Controradio

TAGS: xylella | CIA | agricoltori italiani | voto | reimpasto | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie