Scuola e obbligo vaccinale, ritiro dei certificati in 1200 farmacie pugliesi

Grazie all’accordo tra Regione e Federfarma le famiglie potranno evitare le code nei centri Asl

martedì 05 Settembre 2017

In un momento di bufera per scuole, famiglie e centri Asl in merito all’adempimento dell’obbligo vaccinale e dopo il ciclone che ha travolto la Puglia con le recenti dichiarazioni del governatore Michele Emiliano, arriva l’accordo tra Regione e Federfarma almeno ad alleviare la prassi burocratica dei cittadini che iscrivono a scuola i propri figli. 1200 farmacie pugliesi sono a disposizione per rilasciare il certificato delle vaccinazioni per i bambini fino a 6 anni. È sufficiente presentarsi in farmacia con il tesserino sanitario del bambino e chiedere al banco di ottenere il certificato vaccinale; il tutto a costo zero ed evitando lunghe code nei centri Asl. “La proposta della Regione - spiega il presidente di Federfarma Puglia, Vito Novielli - ci è arrivata il 30 agosto e il 4 settembre siamo già operativi. Abbiamo fornito a tutte le farmacie un cartello da mettere in vetrina che pubblicizza il servizio”. “Ci siamo concentrati sulla fascia di età 0-6 anni, per la quale c’è la prima scadenza per l’adempimento all’obbligo vaccinale il 10 settembre - ha dichiarato il sindaco di Bari e presidente nazionale dell'Anci, Antonio Decaro, durante la Conferenza dei sindaci Asl Bari. - Per quanti hanno prenotato la vaccinazione e sono in attesa di ricevere la prestazione, basta l’autocertificazione in cui c'è scritto che è stata prenotata la vaccinazione. Sarà poi cura dell’Asl attestare alla scuola che la vaccinazione è avvenuta, con la trasmissione diretta”.

 

Lucia Schiraldi

TAGS: vaccini | regione puglia | federfarma,asl | farmacia | scuola | vito novielli | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie