Aggiudicato a Gianluigi Sylos Labini il progetto Waterfront di Bari Vecchia

Decaro: “ora subito progettazione esecutiva per avviare l’opera entro il 2018”

martedì 08 Agosto 2017

Nuovo tassello fondamentale per la riqualificazione della città vecchia e del lungomare di Bari. La commissione incaricata di valutare le proposte per il rifacimento del waterfront, ha aggiudicato il primo posto al progetto redatto dallo studio di architettura barese guidato da Gianluigi Sylos Labini. Il Lungomare di Bari e tutta la zona circostante prenderà dunque forma dal piano sviluppato dallo studio. “Voglio ringraziare la commissione che ha lavorato in queste settimane in maniera costante e tempestiva per permetterci di aggiudicare oggi questo primo passaggio. Ora l’amministrazione affiderà, con la stessa tempestività, al progettista vincitore anche la fase della progettazione esecutiva e definitiva, come previsto dal bando, essendo questa un’opera già finanziata [...]” - ha spiegato il sindaco di Bari Antonio Decaro. I nuovi spazi diventeranno strumento "comunicativo”, luogo ed occasione di incontro; favorendo l'interazione tra gli users e la creatività. Il waterfront, nelle sue relazioni con la città, diventerà luogo del riposo e del tempo libero, ma anche luogo di affaccio, di definizione della forma urbana e di identità e riconoscibilità dei luoghi. La proposta progettuale prevede innumerevoli interventi su tutta la zona di Bari vecchia e del lungomare, da nord a sud In breve le operazioni programmate sono: l’inserimento di fasce di asfalto drenante pigmentato evidenziate da un sistema luminoso per l'attraversamento in sicurezza negli accessi del centro storico; la ridefinizione della sede stradale del lungomare, al fine di pervenire ad una riduzione dell'attuale traffico di percorrenza della Litoranea e di attivare la "Linea del Mare"; l'inserimento di una pista ciclabile, di sezione 2.5 m, tra la carreggiata e il marciapiede; l'inserimento di pontili fissi realizzati con una struttura in acciaio, il cui piano è in quota alla "promenade" del Lungomare storico, che garantiranno così la piena accessibilità diretta dal marciapiede. Ma l’elemento più importante sarà il rapporto diretto con l'acqua, che diverrà immediato grazie all'inserimento di pontili galleggianti più bassi.

Micaela Cavestro

TAGS: waterfront | gianluigisyloslabini | lungomarebari | antoniodecaro | riqualificazione | controradio | controweb | controradiobari | sempresulpezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie