IV edizione per “L’albero della legalità per Borsellino”

Ricordo in memoria di Stefano Fumarulo a 25 anni dalla strage di via D’Amelio

mercoledì 19 Luglio 2017

25 anni fa la strage di via D’Amelio. Nell’agguato per mano mafiosa morirono Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Anche la città di Bari non smette di ricordare  sacrifici e ideali di legalità, e lo fa con due iniziative: la cerimonia di commemorazione durante la quale il sindaco Decaro ha deposto una corona in viale Falcone e Borsellino e la IV edizione de “L’albero per Paolo Borsellino” patrocinata dal Comune di Bari e organizzata da I Giovani Democratici - Bari città e il Partito Socialista italiano, in collaborazione con alcune associazioni del territorio. Quest’anno, accanto all’albero della legalità del 2014, sarà piantato un albero in memoria di Stefano Fumarulo, consigliere di Emiliano sulla lotta alla mafia morto a soli 38 anni lo scorso aprile. Alla cerimonia parteciperanno il vicesindaco Pierluigi Introna, il presidente del Municipio III Massimiliano Spizzico, il responsabile dell’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari (AgeCO), Vitandrea Marzano, il presidente dell’associazione culturale Michele Fazio, Pinuccio Fazio, e le associazioni cittadine Partito democratico, Federazione Giovani Socialisti, Bari Città Aperta, Arca, Associazione Falcone, Forum Immigrazione Pd Puglia. Appuntamento alle 19 presso la pineta San Francesco.

 

 

 

Lucia Schiraldi

TAGS: mafia | bari | legalità | albero | fumarulo | consigliere | strage | via damelio | memoria | commemorazione | borsellino

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie