Nuova tranche di finanziamenti per Apulia Film Commission. 8 produzioni su 11 candidate sfrutteranno 523mila euro

4 lungometraggi e 4 cortometraggi con un impatto sul territorio da 1,5 milioni di euro

lunedì 17 Luglio 2017

L’Apulia Film Commission comunica che sono stati resi pubblici gli esiti della prima sessione delle graduatorie provvisorie dei progetti ammessi, finanziati e non, dell’ultimo avviso pubblico Apulia Film Fund 2017. Delle 11 domande pervenute sono stati scelti 8 progetti filmici (4 film e 4 cortometraggi) , alcuni dei quali hanno da poco terminato le riprese, altri tuttora in lavorazione o in procinto di iniziare la lavorazione nelle prossime settimane. Il finanziamento sarà di circa 523mila euro, il cui impatto sul territorio è stato stimato per 1,5 milioni di euro. Ancora una volta la Puglia si conferma terra di cinema e, soprattutto, territorio ambìto dalle produzioni cinematografiche ed audiovisive nazionali ed internazionali. È importante sottolineare anche il numero dei pugliesi coinvolti nei progetti: quattro registi e tre produzioni, ai quali si affiancano le 212 unità lavorative nei diversi settori produttivi su 487 totali per 91 giorni lavorativi su 152 totali. I progetti finanziati saranno: “Diversamente family” di Maria Di Biase e del pugliese Corrado Nuzzo (70.245,50 euro); “Il pendolo”di Aureliano Amadei (82.650,00 euro); “Vita spericolata” di Marco Ponti (257.139,50 euro); “Porselein” di Jenneke Boeijink (40.193,00 euro); “E invece io” di Roberto Moretto (18.460,00 euro); “Et in terra pacis” di Mattia Epifani (25.000,00 euro); “Il purgatorio” di Matteo Mele (13.725,00 euro) e infine il film “U’ scantu” di Daniele Suraci (15.638,00 euro).

 

Redazione Controradio

TAGS: Attualità,

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie