Bari, false dichiarazioni per assegni sociali

Denunciati 36 operatori Caf per truffa da 500mila euro all’Inps

martedì 11 Luglio 2017

I finanzieri del Gruppo Pronto Impiego, denominata Benefit, hanno scoperto una truffa da oltre 500mila euro all’Inps, da parte di diversi Caf delle province Bari e Bat. L’operazione si riferisce agli anni 2016-2017 e riguarda l’erogazione indebita di assegni sociali a favore di cittadini extracomunitari, prevalentemente albanesi, che non ne avevano diritto. Al termine degli accertamenti condotti su 18 Caf della provincia barese dai Baschi Verdi, 36 persone sono state denunciate per i reati di truffa e falso. Sono più di 80 i casi dei presunti raggiri, finiti in procedimenti dinanzi ai magistrati di Bari e Trani. “Attraverso false dichiarazioni attestavano, fittiziamente, la presenza sul territorio italiano di cittadini extracomunitari, garantendogli il diritto all’assegno sociale” ha dichiarato la Guardia di Finanza. Scoperta la truffa, è stato immediatamente revocato il sussidio sociale, di importo variabile tra i 450 e i 600 euro mensili, che gli oltre 80 cittadini albanesi, tutti over 65, avrebbero percepito per più di un anno.

 

Marina Stasi

TAGS: CAF | BARI | TRANI | TRUFFA | INPS | GUARDIADIFINANZA |

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie