Porta Futuro entra in carcere per aiutare sulla ricerca del lavoro

Avviata, dal garante dei detenuti e dalla Casa circondariale di Bari, la sperimentazione di uno sportello al lavoro condiviso

venerdì 23 Giugno 2017

Novità per i detenuti sul fronte lavoro. Avviata la sperimentazione di uno sportello di Porta Futuro presso il Carcere di Bari. Il job center porterà i suoi servizi di bilancio delle competenze, supporto curriculare e orientamento al lavoro all’interno della Casa circondariale di Bari che ospita oltre 300 carcerati. Si tratta di un servizio che mira  a supportare i reclusi nella creazione della propria identità professionale e della ricerca di un lavoro prima dell’uscita dal carcere; e che verrà gestito da operatori professionali della formazione e della professione. Ad annunciare l’avvio della sperimentazione l’assessora al Lavoro Paola Romano, il garante dei Detenuti Piero Rossi e la direttrice della Casa circondariale di Bari Valeria Pirè. “Troppo spesso chi è in carcere, giovane o meno giovane, dopo aver scontato la pena esce dall’istituto di detenzione senza una reale alternativa. Questa situazione crea le condizioni per cui c’è il rischio alto che si possa tornare a delinquere o essere facile preda della criminalità organizzata. Noi vorremmo interrompere questo circuito negativo, fornendo loro e ai loro familiari gli strumenti per comprendere il mercato del lavoro, le possibilità esistenti e, soprattutto, per utilizzare il momento di detenzione per riflettere sulle proprie aspirazioni, in modo da essere preparati e più forti quando si tratterà di affrontare la realtà esterna” - ha spiegato l’assesora Romano. A breve sarà sottoscritto il protocollo operativo che disciplinerà i tempi e i modi di attivazione dello sportello che saranno concordati rispetto alle effettive esigenze dei detenuti e della Casa circondariale di Bari. Il progetto è frutto della sinergia tra l’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari, la ripartizione Politiche del lavoro, Porta Futuro Bari, il garante dei Detenuti e la Casa circondariale di Bari e successivamente sarà esteso anche all’Istituto penitenziario minorile Fornelli.

 

 

Redazione Controradio

TAGS: Porta Futuro | controradiobari | controweb | sempresulpezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie