Fibronit, abbattuti i primi muri dell’ex azienda

Prendono il via le operazioni di demolizione del blocco “D” degli edifici contenenti amianto

mercoledì 21 Giugno 2017

A seguito della realizzazione e collaudo del confinamento statico-dinamico delle tensostrutture, e dopo la “prova fumi” eseguita in presenza di tecnici ASL; prendono il via le operazioni di demolizione dei muri degli edifici contenenti amianto dell’ex azienda di edilizia Fibronit.

A confermarlo il sindaco di Bari Antonio Decaro, che nella giornata di ieri si è recato sul cantiere per la bonifica definitiva. “È stata un’emozione indescrivibile vedere cadere i muri di quella che per oltre 50 anni è stata per Bari la fabbrica della morte – ha commentato il sindaco - Questa fabbrica oggi davvero non ci fa più paura. Ogni pietra che viene giù rappresenta una vittoria”. La demolizione controllata  è avvenuta al momento sulle strutture del cosiddetto blocco “D”, eseguita attraverso pinze e cesoie idrauliche montate su escavatori, così da garantire l’assenza di vibrazioni al suolo e sull’edificio, la riduzione dei rumori e delle polveri e la possibilità di raggiungere altezze superiori ai 20 metri. Si continuerà con questo blocco di edifici per circa altri 40 giorni; e po si procederà alla analoga demolizione degli edifici del blocco “C”. I lavori della bonifica totale termineranno negli ultimi mesi del 2018.

 

 

Micaela Cavestro

TAGS: FIBRONIT | DEMOLIZIONE | BLOCCOD | DECARO | BARI |

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie