TARI, il Comune stabilisce il pagamento a luglio

Pronti 150 mila bollettini da spedire agli enti domestici, e gli avvisi bonari di recupero delle tasse non pagate

mercoledì 24 Maggio 2017

La TARI, tassa dei rifiuti, potrebbe scattare  già il prossimo 16 luglio. Questa è la decisione presa dal Comune di Bari, che in questo modo accelera notevolmente i tempi di scadenza dei pagamenti. Tempi che vogliono essere ancora più velocizzati, in quanto il Comune sta tentando di forzare in avanti  a giugno la prima rata. Manovra obbligatoria in quanto è necessario recuperare la retribuzione di coloro che non hanno pagato le tasse degli anni successivi, e del 15-20% di persone sconosciute all’anagrafe per la tassa rifiuti. Oltre a questi, 150 mila sono i bollettini che a breve verranno spediti agli utenti domestici e alle attività commerciali. Con queste manovre si spera di incassare per quest’anno 71,3 milioni da far corrispondere all’Amiu; con un ricarico di circa 0,4% rispetto al 2016. Lo sbalzo in avanti non andrà però ad intaccare completamente i cittadini, grazie al contributo straordinario del Comune che ha fatto in modo di azzerare per essi l’aumento della tariffa. Invariate anche le tasse Imu e Tasi. Si va avanti intanto con l’inserimento del servizio “porta a porta”, che  verrà esteso progressivamente in tutto il territorio, ma che per il momento viene adoperato solo nel litorale nord cittadino, comprese Palese, Santo Spirito, San Girolamo, Fesca e San Cataldo.

Micaela Cavestro

TAGS: Bari | TARI | Comune | scadenza | 16 luglio | Amiu | Imu | Tasi | porta a porta | Controrario | Controweb | Sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie