Ipotesi assunzione per 500 medici del pronto soccorso

L’assessorato regionale alla Sanità prevede un piano regionale per realizzare una centrale unica del 118.

martedì 16 Maggio 2017

La soluzione che l’assessorato regionale alla sanità sta valutando per risolvere il problema dell’organizzazione del 118, è quella di assumere 500 medici del pronto soccorso. A riguardo si è tenuto un incontro tra il governatore Michele Emiliano e il direttore del dipartimento Salute Giancarlo Ruscitti. Nel pronto soccorso pugliese sono circa 500 i medici convenzionati e retribuiti come libero-professionisti, si ipotizza quindi di aumentare il rapporto convenzionato. Si sta inoltre valutando l’opzione di un concorso pubblico. Lo scopo è quello di creare una centrale unica sovraregionale del 118 per migliorare il sistema. Il direttore Ruscitti  ha dichiarato: “Siamo ancora alla fase embrionale, il presidente Emiliano ha chiesto di riprendere in mano una legge dell’ultima giunta Vendola che istituiva il dipartimento regionale emergenza-urgenza” . La Regione sta inoltre puntando a incrementare il soccorso aereo, prevedendo tre elicotteri attivi per 12 mesi,  più un quarto elicottero per le emergenze estive, distribuiti in tutta la puglia.

 

Redazione Controradio

TAGS: 118 | PRONTOSOCCORSO | PUGLIA | SANITA | MEDICI | EMILIANO

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie