Call center, incrementati gli stipendi dei lavoratori di un’azienda barese

Confermato l'accordo tra Cgil e la Cellulopoli di Terlizzi. Si passa dai 450 ai 1200 euro al mese

martedì 09 Maggio 2017

"Una Svolta epocale". E' stata definita con queste parole il recente accordo sottoscritto, lo scorso 27 marzo, e di cui ieri è stata data l'ufficialità, tra la Sic Cgil Bari e il call center Cellulopoli di Terlizzi. Oltre 200 lavoratori sono passati, infatti, da un contratto collettivo nazionale stipulato con Assocal e Ugl Terziario Nazionale, all’applicazione del contratto collettivo nazionale delle telecomunicazioni. L’applicazione del nuovo contratto full time garantirà ai lavoratori circa 1.200 euro al mese rispetto ai 450 euro lordi guadagnati con una media di 900 chiamate utili. Si è quindi parlato "di emersione del lavoro irregolare" durante la conferenza stampa ospitata nella sede di Confindustria Bari-Bat dove sono stati illustrati i dettagli di questo accordo in vigore dal primo aprile 2017. "Una svolta epocale dal punto di vista salariale e della messa in sicurezza in materia di tutela" per i lavoratori, come è stata definita dalle rappresentanze sindacali e "una conquista che valorizza anche l’aspetto professionale nonché la qualità e la dignità del lavoro".

 

Maurizio Citino

TAGS: CALLCENTER | STIPENDI | TERLIZZI | ACCORDO |

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie