Ciclovia Acquedotto Pugliese, richiesta l’assegnazione delle risorse dall’assessore Giannini

Trasmessa al Ministero la stima dei costi per la realizzazione dei lavori

giovedì 04 Maggio 2017

Non sono state ancora assegnate alle Regioni le risorse statali per la progettazione e la realizzazione delle prime quattro ciclovie turistiche finanziate con la Legge di Stabilità 2016. Tra queste la ciclovia dell’Acquedotto pugliese, da Caposele a Santa Maria di Leuca. L’assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini, in qualità di capofila del progetto, scrive al Ministero per sollecitare la pronta assegnazione delle risorse. “Il protocollo di intesa tra le Regioni Puglia, Basilicata e Campania e i Ministeri alle Infrastrutture e ai Beni culturali – si legge nella nota - è stato sottoscritto il 27 luglio dello scorso anno e ad ottobre scorso la Regione Puglia, in qualità di capofila del progetto, ha trasmesso al Ministero la stima dei costi della progettazione tecnico-economica e della realizzazione dei lavori.  Ad oggi non solo non risultano ancora attribuite alle tre Regioni interessate le risorse per avviare la progettazione, ma non sono stati ancora definiti gli standard tecnici, i requisiti minimi e la segnaletica delle ciclovie turistiche necessari per avviare le fasi progettuali”. L’assessore Giannini nella nota sollecita inoltre l’attivazione del Tavolo Tecnico operativo previsto dal protocollo di intesa e l’individuazione di un referente  del Ministero delegato all’attuazione degli impegni assunti con il citato protocollo di intesa.

 

Redazione Controradio

TAGS: ciclovia acquedotto pugliese | assessore Giannini | risorse | puglia

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie