Reddito di dignità, abbassata la soglia minima di accesso

L’assessore Negro: “Una possibilità in più per 20mila pugliesi”

martedì 18 Aprile 2017

Dopo le numerose polemiche alle restrittive credenziali d’accesso al ReD (Reddito di Dignità), la Regione ha ottenuto dai ministeri dell’Economia e delle Politiche sociali l’abbassamento della soglia minima d’accesso. Numerose famiglie, a causa di questo criterio selettivo, sono state escluse in quanto non raggiungevano il punteggio. Con la vecchia soglia potevano accedere, infatti, le famiglie residenti in Puglia da almeno un anno, aventi reddito Isee inferiore ai tremila euro annui. "Stimiamo che con l'abbassamento della soglia - dice l'assessore Negro - almeno il 70 per cento dei richiedenti, più di 20mila persone totali, possa accedere alla misura". Il decreto ministeriale sarà operativo dalla prossima settimana e nei prossimi giorni gli uffici regionali emaneranno un annuncio per valutare nuovamente tutte le richieste esaminate finora dall'Inps ed escluse per mancanza di requisiti.

 

Valeria Carrabs

TAGS: REDDITODIDIGNITA | REGIONEPUGLIA | MINISTERIECONOMIAEPOLITICA | ASSESSORENEGRO | CONTRORADIO | CONTROWEB | CONTRORADIOBARI | SEMPRESULPEZZO

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie