La rimodulazione dell’Ecotassa non premierà i comuni virtuosi

Rivisti ieri in Consiglio regionale i parametri che dovrebbero invece spingere la nostra regione verso l’economia circolare.

giovedì 13 Aprile 2017

Ecotassa

È stata rimodulata ieri, in una breve seduta del Consiglio Regionale l’Ecotassa, l’imposta che dovrebbe spingere i Comuni a differenziare ed evitare che il ciclo dei rifiuti si riversi in modo massivo in discarica (attualmente il dato regionale è molto alto, intorno al 52% dei rifiuti urbani prodotti). Il Movimento 5 Stelle ha abbandonato l’aula in segno di protesta e fa discutere ora il merito del nuovo regolamento, poiché mentre la differenziata in Puglia è ferma al 36,2% la Regione si mostra tollerante nei confronti dei Comuni che non ce la fanno a rispettare i limiti di legge, facendo prevalere “un’economia lineare e non circolare” - come ci spiega Francesco Tarantini, presidente Legambiente Puglia. - “Mentre l’Europa approva il pacchetto sull’economia circolare e punta su riciclaggio, riutilizzo e riuso”.

Paola Pagone

TAGS: Ecotassa | Legambiente Puglia | rifiuti | ricicloni,

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie