Enel open fiber: iniziati i lavori di ripristino del manto stradale

L’assessore Galasso: “Valuteremo insieme se ci sono i presupposti per riprendere le operazioni relative allo scavo delle trincee nell’asfalto”

giovedì 06 Aprile 2017

Sotto il manto stradale della città di Bari scorrerà l’Enel Open Fiber. Sono iniziate ieri mattina le operazioni di ripristino definitivo delle strade interessate dagli scavi del cantiere, con la fresatura di circa 3 centimetri e la posa della nuova pavimentazione in asfalto. Come previsto le operazioni sono partite da via della Vela, a Carbonara, e da via Madre Teresa di Calcutta, a Poggiofranco, aree da cui qualche mese fa ha preso il via il cantiere. La posa della nuova pavimentazione in asfalto viene effettuata con la stesa di una fascia che comprende una semicarreggiata nel caso di strade particolarmente ampie e l’intera carreggiata  per quelle più strette. Questa mattina sono stati avviati i lavori nella zona a ridosso del ponte Adriatico, tra la ferrovia ed il mare, che poi proseguiranno fino al Castello Svevo lungo itinerario che sarà percorso dalle autorità attese per il G7 finanziario. “Enel ci ha garantito che entro oggi  ci invierà la relazione richiesta in merito ai danni arrecati dalle lavorazioni del cantiere in questi ultimi giorni - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - e che, sempre oggi sarà formalizzato l’accordo con Amgas che definisce le nuove modalità operative da adottare con la ripresa del cantiere. Non appena ricevuta la relazione, convocheremo ad horas le parti per valutare insieme se ci siano i presupposti per riprendere le operazioni relative allo scavo delle trincee nell’asfalto, bloccate ieri dall’amministrazione comunale”.

 

Paola Pagone

TAGS: Enel Open Fiber | Bari | ponte Adriatico | Amgas

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie