La “città sotterranea” nelle viscere di piazza Moro

L’assessore Galasso non ha escluso che in futuro questo luogo possa essere aperto ai baresi

martedì 14 Marzo 2017

La città sotterranea scoperta nelle viscere della fontana di Piazza Aldo Moro potrebbe presto essere aperta alla fruizione di cittadini baresi e non. L’ipotesi è stata presa in considerazione in seguito al sopralluogo fatto ieri dall’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, che, accompagnato dai tecnici comunali, di Aqp e Amiu e dai rappresentanti dell'impresa titolare della manutenzione in corso, ha fatto un punto della situazione sugli interventi di manutenzione da mettere in campo nei locali, ormai dismessi, dell'ex centrale elettrica di Enel. "I locali stanno benissimo, non hanno problemi di infiltrazione dal tetto nonostante ci passino gli autobus", spiega Galasso. Si tratta di 150-200 metri quadrati con volte in pietra alte oltre quattro metri ai quali si accede tramite una botola davanti agli uffici della Ferrotramviaria. “Verificheremo la fattibilità degli interventi che potrebbero consentire una nuova funzione didattica a questi spazi“ ha concluso l’assessore.

 

Giovanni Chiarappa

TAGS: CITTASOTTERRANEA | PIAZZAALDOMORO | GIUSEPPEGALASSO | AGP | AMIU | FERROTRAMVIARIA | CONTRORADIO | CONTROWEB | CONTRORADIOBARI | SEMPRESULPEZZO

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie