Politecnico, laurea a costo zero per gli studenti extracomunitari

L’Università degli Studi di Bari decide di tagliare le tasse agli stranieri residenti fuori l’Unione Europea per incentivare le iscrizioni

mercoledì 22 Febbraio 2017

Nuova novità sul fattore tasse per l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. È stato approvato dal consiglio di amministrazione del Politecnico, su proposta del rettore Eugenio Di Sciascio, il provvedimento riguardante il taglio delle tasse per tutti i futuri studenti extracomunitari. Per tali studenti l’iscrizione e i test di ammissione presso l'Università di Bari sarà gratuita, e verranno azzerati i contributi relativi al primo anno di studi. È previsto inoltre un incentivo al merito: in caso di risultati positivi nel superamento degli esami (20 crediti entro il 31 dicembre di ogni anno) l'esonero delle tasse verrà esteso anche negli anni successivi al primo. Praticamente una laurea a costo zero. La delibera del consiglio di amministrazione diventerà operativa per la prossima sessione di test di ammissione e per le successive iscrizioni al primo anno dei corsi di laurea dell'anno accademico 2017/2018. Ma tale impegno da parte dell’Uniba non è solo un modo per aiutare i suoi studenti stranieri, bensì è soprattutto una strategia adottata per attrarre nuove matricole dall'estero, in particolare dai paesi del Mediterraneo. Ad oggi sono infatti 76 gli studenti con cittadinanza extra-Ue iscritti a corsi di Ingegneria, Informatica e Architettura. “Vogliamo massimare l'attrattività del Politecnico coerentemente con tutte le altre iniziative nel campo dell'interazione, dal potenziamento del programma Erasmus all'investimento sui double degree, il doppio titolo di laurea valido anche all'estero” ha spiegato il rettore del Politecnico.

Micaela Cavestro

TAGS: Università | Uniba | Bari | Politecnico | tasse | tagli | studenti extracomunitari | immatricolazioni | Eugenio Di Sciascio

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie