Alternanza scuola-lavoro, gli studenti protestano contro il Miur

Sono diverse le denunce di sfruttamento contro il percorso formativo

martedì 21 Febbraio 2017

Striscioni, volantini e fotopetizioni in tante scuole e in diversi Uffici scolastici pugliesi: una vera e propria protesta si è scatenata contro l’alternanza scuola-lavoro, capeggiata dall’Unione degli Studenti Puglia. Tra le criticità denunciate ci sarebbe uno sfruttamento segnalato da diversi studenti in quello che sarebbe dovuto essere un nuovo e stimolante percorso formativo. Duro l’attacco dell’Uds Puglia che in una nota precisa: “Nel corso delle mobilitazioni autunnali, più volte gli studenti hanno denunciato veri e propri casi di sfruttamento, con percorsi di alternanza durante i quali gli studenti erano utilizzati come manodopera gratuita da enti e aziende, svolgendo mansioni per nulla relative al loro percorso di studi e senza avere dunque alcun ritorno in

termini di formazione”. Ad oggi non esiste alcuno strumento che tuteli i diritti degli studenti; “Per questo - ha dichiarato Giulio Gazzaneo, responsabile dell’organizzazione dell’Uds Puglia - consegneremo in Puglia e in tutta Italia, presso gli Uffici Scolastici, una copia dello Statuto degli studenti in alternanza, proposta che il MIUR deve necessariamente adottare e che proponiamo venga inserita anche nella legge regionale su alternanza e apprendistato”.

Giovanni Chiarappa

TAGS: alternanza | scuola | lavoro | apprendistato | miur | formazione | protesta

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie