Bari, in città caserme in totale stato di abbandono

Si cercano adesso spazi per liberare il Comune dai canoni di localizzazione passivi

mercoledì 15 Febbraio 2017

Sono decine di migliaia i metri quadrati che aspettano di rinascere, fra ex caserme, tribunali, ospedali militari, uffici comunali e giudiziari, sedi dei municipi e centri sociali ormai ridotti in macerie. Strutture dalle quali migliaia di dipendenti delle pubbliche amministrazioni sono costretti ad abbandonare, per liberare il Comune dai salati costi dei canoni di localizzazione passivi. Tra gli spazi rimasti senz'anima spicca la caserma dell'Aeronautica di corso Sonnino, per il quale è stato effettuato un sopralluogo congiunto dai consiglieri comunali baresi delle commissioni Decentramento e Patrimonio, fra cui Giuseppe Muolo, che ha affermato che iI futuro riutilizzo della struttura deve essere per forza pubblico. A confermarlo anche l’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco, che ha affermato: "Meglio riutilizzare che costruire ex novo". Il piano che si potrebbe adoperare, e che di cui il sindaco di Bari Antonio Decaro si sta occupando, è quello di creare un nuovo polo giudiziari, liberando invece alcuni spazi di piazza Massari. Si aspettano però ancora i finanziamenti di circa 300mila euro per la riqualificazione delle strutture. Altri spazi ancora “fantasma” sono l'ex ospedale militare Bonomo di corso Alcide De Gasperi, l'ex Circolo degli uffici in via Cairoli e la caserma Picca in Piazza Luigi di Savoia.

Micaela Cavestro

TAGS: CASERMAAEREONAUTICA | STRUTTUREINSTATODIABBANDONO | ANTONIODECARO | SPAZIFANTASMA | controradio | controweb | sempre sul pezzo

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie