Nuova bocciatura per il riordino ospedaliero nella terra di Bari

Stoppato ancora il piano in Commissione Sanità. Il Presidente, Pino Romano, annuncia le sue dimissione dopo il parere sfavorevole del testo

giovedì 19 Gennaio 2017

In data di ieri, la Commissione Sanità della Regione Puglia ha bocciato nuovamente il piano di riordino ospedaliero. Il testo incassa un secondo “parere sfavorevole”, dopo il primo appuntamento, avvenuto lo scorso settembre. Decisivi si sono rivelati i voti contrari di due consiglieri di maggioranza: Cosimo Borraccino (Sinistra italiana), contrariato della successiva chiusura di otto ospedali nella regione, e Paolo Campo del Partito Democratico. I due voti sommati a quelli dei consiglieri di opposizione Mario Conca e Marco Galante (M5S), Nino Marmo (Fi) e Luigi Manca (Cor) hanno decretato la bocciatura definitiva. Con il cambio di rotta inaspettato dei consiglieri, il Presidente della Commissione Sanità, Pino Romano, ha annunciato le sue immediate dimissioni. "Se due consiglieri di maggioranza, con un chiaro voto politico, non approvano il piano di riordino vuol dire che la coalizione, nel primo anno e mezzo di mandato, debba immediatamente approfondire i malesseri in corso.” Queste le parole di disappunto del partito di maggioranza, dopo la disconnessione interna per l’approvazione del piano. Dalla votazione ne è quindi risultata una rottura ideologica (e politica?) che ha lasciato l’amaro in bocca.

Piero Ciabini

TAGS: Nuova bocciatura | riordino ospedaliero | Pino Romano | Cosimo Borraccino | Paolo Campo | controradio

Potrebbe interessarti...

Ultime Notizie