RADIOGIORNALE DELLE H13:00 DEL 05 SETTEMBRE 2018

mercoledì 05 Settembre 2018

Politica

Completato, da parte del Ministero della Giustizia, l'aggiudicazione del bando per trovare la struttura che sostituirà il Palagiustizia di via Nazariantz, da poco sgomberato in quanto inagibile. La nuova sede della giustizia penale barese sarà dunque il palazzo dell’ex Telecom in viale Saverio Dioguardi. A breve verrà stipulato un contratto di locazione, ma prima dovranno essere completati i normali controlli amministrativi e tecnici sulla società e sulla struttura. Fino ad allora si continueranno ad utilizzare le 'sedi ponte', ovvero gli uffici di via Brigata Regina e la sede distaccata di Modugno, dove trovano posto rispettivamente Tribunale e Procura.


 

Attualità

Gli assessori allo Sviluppo economico, Carla Palone, e ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, accompagnati dal presidente del Municipio IV Nicola Acquaviva, hanno effettuato nella giornata di ieri un sopralluogo presso il mercato di via Vaccarella, a Carbonara, per pianificare, assieme agli operatori mercatali, alcuni interventi da eseguire sulla struttura. Il mercato presenta, numerosi box liberi e, di conseguenza, ampie aree del mercato che non vengono frequentate: si è stabilito pertanto di avvicinare tra loro i mercatali attraverso lo spostamento di alcune attività per favorire la concentrazione di tutti gli esercizi commerciali lungo un percorso anulare. È stato, inoltre, richiesto di intervenire sui servizi igienici, che sono stati fortemente vandalizzati di recente. Gli assessori hanno garantito che gli interventi saranno realizzati. “Entro i primi mesi del prossimo anno contiamo di mandare in gara le progettazioni - ha dichiarato l’assessore Galasso -. Come richiesto dagli operatori, interverremo anche sulla copertura del mercato, che oggi crea grossi problemi di surriscaldamento degli ambienti, attraverso la creazione di un maggior numero di aperture in grado di favorire l’aerazione all’interno della struttura. Verrà inoltre riservata attenzione anche alla risoluzione di un altro problema, cioè quello derivante dai cattivi odori provenienti dal sistema fognario, cui si porrà rimedio attraverso l’esecuzione di un’accurata pulizia e spurgo di tombini, condotte e caditoie, comprensiva di sanificazione e disinfestazione”.
 

“Ormai è tutto pronto. Entro i primi dieci giorni del mese di ottobre potremo inaugurare l’undicesimo asilo nido comunale della città di Bari. Siamo particolarmente soddisfatti perché questo luogo, intitolato a una donna meravigliosa che ha perso la vita per il proprio lavoro, è frutto di un accordo virtuoso tra Comune di Bari e Università”. Queste le parole della assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano riguardo l’imminente apertura dell’asilo nido “Paola Labriola”, durante il sopralluogo di ieri presso la sede del nido in via Celso Ulpiani 9, effettua tuato per verificare che tutto fosse organizzato per il nuovo anno. Ed infatti, tutti gli ambienti sono completi degli arredi e è stato disposto tutto il materiale necessario al benessere dei piccoli. La struttura, in base al protocollo d’intesa siglato con la stessa Università, potrà ospitare complessivamente 24 bambini: la metà dei posti sarà riservata ai figli degli studenti e dei dipendenti dell’Uniba.

 

Si è svolta questa mattina, nella sala consiliare di Palazzo di Città, la cerimonia di premiazione dell’associazione “Tempo Libero Bari onlus”, che è attiva dal 2000 e conta circa novecento famiglie iscritte. Tempo Libero Bari promuove iniziative socio-culturali e sportive finalizzate a sostenere coloro che versano in condizioni di disagio, anziani, bambini e persone malate che si trovano in condizioni di maggiore fragilità. Nel corso della cerimonia, è stato consegnato un riconoscimento anche a Michele Cellamare, presidente onorario dell’associazione, per l’impegno profuso al servizio della comunità cittadina da tanti anni, e a Maurizio Scalise, segretario dell’associazione UniBa A.S.D., per la meritoria attività di volontariato svolta sul territorio cittadino e metropolitano. “Non posso che essere grato all’amministrazione comunale  perché si è dimostrata molto attenta alle esigenze della città e alle associazioni di volontariato che operano sul territorio. Oggi condivido questo riconoscimento con tutti i soci dell’associazione: in venti anni abbiamo lavorato duramente” - ha ringraziato Michele Cellamare. “Felicissimo per il riconoscimento ricevuto che condivido con tutto il mio gruppo di UniBA ASD - ha invece dichiarato Maurizio Scalise - “Oggi si premia l’obiettivo primario della nostra associazione: far sorridere chi il sorriso un po’ l’ha perso. In tutti questi anni abbiamo dimostrato, anche grazie alla sinergia tra la nostra Università e il Comune di Bari, di essere in grado di aiutare chi purtroppo vive in condizioni difficili”.  
 

Giochi e sport nei giardini dei quartieri di Bari. È questo il piano previsto dal Comune per riqualificare le tante zone verdi disparse nel capoluogo pugliese, e per mettere in pratica le tante richieste pervenute dai cittadini. Per questo l’amministrazione sta predisponendo nel dettaglio la creazione di ben 14 playground sportivi adatti per tutte le età, dai ragazzi agli anziani. Gli interventi costeranno complessivamente 1,4 milioni di euro e prevedono il posizionamento di diverse strutture sportive per diversi giardini dei quartieri baresi.

 

Eventi

Oggi, mercoledì 5 settembre, nella sala giunta di Palazzo di Città, sarà presentata la Pool C dei mondiali maschili di pallavolo, in programma dal 12 al 18 settembre al PalaFlorio di Bari. Alla conferenza stampa, che darà ufficialmente il via al conto alla rovescia verso l’apertura della settimana agonistica che farà tappa nel capoluogo pugliese, saranno presenti l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, il presidente della Federazione Italiana Pallavolo Bruno Cattaneo, il vicepresidente Giuseppe Manfredi, il presidente del comitato regionale FIPAV Puglia Paolo Indiveri e il presidente del Comitato Territoriale Bari-Foggia Danilo Piscopo.



 

Calcio

Floriano è arrivato,  Brienza no. Il capitano  sta definendo gli ultimi dettagli dell’accordo con De Laurentiis e si metterà a disposizione di Cornacchini da lunedì prossimo. Floriano è arrivato in serata  e oggi si unirà al gruppo sul campo “Tonino Rana” di Carbonara dove è sbocciato Cassano. C’è pronto per Floriano un biennale, ma deve prima risolvere il suo contratto col Foggia.  Per quanto riguarda Floriano, Pozzobon, Simeri, Bollino e Neglia invece il tecnico barese avrà solo l’imbarazzo della scelta potendo contare su un attacco molto forte. Roberto Floriano in particolare, il 32enne della Germania,  è alla terza esperienza in Puglia, la sua terra d’origine. È praticamente fatta anche per il ritorno in maglia biancorossa di Valerio Di Cesare, 35 anni, difensore centrale richiesto da Cornacchini. Lasciò il Bari per andare a Parma in D facendo il doppio salto sino alla serie A, ma quest’anno era finito fuori lista.


 

Meteo

In chiusura uno sguardo al meteo su terra di Bari. Cielo poco nuvoloso con temperature comprese tra i 20 e i 28 gradi. Venti moderati da N-E e mare poco mosso. Cielo sereno previsto per la giornata di domani.

 

Redazione Controradio