NOTIZIARIO H 13.00 DEL 21 GIUGNO 2018

giovedì 21 Giugno 2018

Attualità

 

All’ospedale Papa Giovanni XIII di Bari arriva un nuovo caso dell’infezione killer che stavolta riguarda una bambina di poco meno di due anni. E’ il quarto ricovero in poco tempo e dall’ultimo decesso di una bambina di Lucera di 13 mesi che allarma la Regione Puglia, pronta a seguire un piano di sicurezza con l’avvio di controlli nelle filiere alimentari e luoghi di maggiore rischio. Nel 70-80% dei casi, spiega l'Iss, è provocata da un'infezione intestinale sostenuta da un batterio, compagno dell’Escherichia Coli, produttore di verocitotossina (Vtec), l’agente eziologico della Sindrome Emolitico Uremica (SEU) nonché principale causa di insufficienza renale acuta nel bambino. Diversi possono essere i fattori di trasmissione: di tipo alimentare con il consumo di carne e latte, il contatto diretto con i ruminanti (in particolare i bovini) e tramite contaminazione ambientale (suolo e acque superficiali). L’attenzione è insomma molto alta anche dopo l’epidemia scatenatasi nel 2013 perciò i medici chiedono alle famiglie di prestare attenzione ai sintomi per intervenire nell’immediato.

 

La “fabbrica della morte” chiude i battenti. Oggi si avviano i lavori per la demolizione dell’ultimo edificio in amianto, che negli anni ha provocato tumori e problemi fisici a operai e residenti, ad un anno esatto dall’avvio. Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, durante gli ultimi sopralluoghi effettuati ieri pomeriggio in compagnia dell’assessore Regionale Gianni Giannini, ha detto: ”Un segno del destino. Ora davvero questo luogo non potrà più fare paura a nessuno, anche perché non ci sarà più traccia della fabbrica. Questa è una vittoria per la città, certamente amara per le centinaia di vite umane spezzate, ed è il risultato di un moto popolare che però porta il volto e il nome di una persona, Maria Maugeri, che con il suo impegno e la sua passione civile e politica si è dedicata per anni alle bonifiche ambientali di questa città".

 

La visita del Papa è in programma a Bari il 7 luglio quando si fermerà nella Basilica di San Nicola venerando le reliquie del santo nella cripta, proseguendo successivamente per Largo Giannella con i patriarchi della Chiesa Russa. Alle 9,30 i fedeli si riuniranno in preghiera sul lungomare di Bari e alle 11 avverrà il dialogo a porte chiuse nuovamente in Basilica. Le misure adottate, spiega il Comune, saranno molto simili a quelle utilizzate per il G7, chiudendo il traffico del lungomare sul tratto De Tullio, oltre al lungomare Araldo di Crollalanza e Nazario Sauro. Probabilmente la limitazione al traffico avverrà a partire dal 6 luglio, chiudendo il passaggio anche su corso Vittorio Emanuele, da piazza Massari fino all’incrocio di corso Cavour, circa all’altezza del teatro Petruzzelli. In questi giorni l’amministrazione comunale sta lavorando ai provvedimenti in vista dei numerosi parcheggi che, inevitabilmente, saranno necessari per cittadini e fedeli in visita, valutando alternative per i residenti con il pass ztl. Si prevede il montaggio dei maxischermi per consentire i visitatori di vedere come si svolgerà l’incontro sul palco sul lungomare e sul sagrato della Basilica.

 

"Mi auguro che intervenga la Corte dei Conti e che l’Anac - l'Autorità nazionale anticorruzione - si interessi finalmente della mia denuncia fatta ormai due anni fa sull’affidamento diretto della gestione dello stadio". La consigliera Irma Melini non le manda certo a dire e torna “a gamba tesa” sulla questione stadio. Durante l'incontro, come ricorda la Melini, i consiglieri di maggioranza hanno iscritto la proposta di revoca della gara per l’esternalizzazione della gestione stadio, scoprendo poi che se quest'ultima non dovesse essere approvata entro il 30 giugno, la Giunta non può procedere alla 4a proroga. E intanto da Palazzo di Città è arrivato l'ok per l'utilizzo dello stadio anche per il prossimo campionato di serie B, ma la polemica sulla proroga non accenna a diminuire. La querelle sullo stadio vede infatti maggioranza e opposizione contrapposti sul tema dell'esternalizzazione del contratto di manutenzione in capo alla Fc Bari 1908, più volte revocato dal Consiglio, puntando su una proroga dell'affidamento diretto della gestione dello stadio. "Un provvedimento che la Giunta Decaro - conclude la Melini - si appresta ad approvare per la quarta volta, contrario alla legge dello Stato e alle indicazioni di Cantone".

 

 

 

Un avviso arrivato direttamente dall’Istituto Poligrafico e Zecca, comunica di aver individuato difetti nel chip di alcune carte d’identità elettroniche (CIE) emesse nel periodo compreso tra ottobre 2017 e febbraio 2018. Per risolvere i problemi di fabbrica, l’istituto ha attuato un piano di sostituzione gratuita delle carte avvisando direttamente i titolari delle CIE coinvolte, indicando le informazioni utili per poter effettuare la sostituzione gratuitamente, presentando la richiesta al proprio Ufficio Anagrafe di residenza. Il Ministero dell’Interno ha messo a disposizione, all’indirizzo www.cartaidentita.interno.gov.it, un servizio online di controllo che consente, inserendo il codice fiscale e il numero di serie della CIE, di sapere in tempo reale l’eventuale presenza di difetti. I cittadini baresi possono anche contattare telefonicamente l’Ufficio Relazioni con il Pubblico per ottenere un appuntamento di martedì (dalle ore 15 alle 18) presso l’Ufficio Carte di Identità della sede centrale della ripartizione Servizi Demografici (largo Angelo Fraccacreta n.1). È necessario portare con sé la carta d'identità elettronica, che andrà riconsegnata e una foto formato tessera recente.

 

 

Eventi

 

Notte Bianca e Festa della Musica, Locorotondo si fa bella per la festa di questa sera. L' evento è organizzato dall'Associazione Smile - Organizzazione & Gestione Eventi con il Patrocinio del comune di Locorotondo (Assessorato alla Cultura e Turismo). Musica e prodotti tipici tra le  "cummerse" del centro storico di Locorotondo, uno dei borghi più belli d'Italia, reso ancor più suggestivo dal candore lunare e dalle note musicali che daranno vita ad una magica atmosfera.

 

 

 

 

Meteo

In chiusura uno sguardo al meteo su Terra di Bari. Cielo sereno con temperature comprese tra i 21 e i 28 gradi; venti moderati da Nord Est e mare poco mosso. Cielo sereno con aumento di temperature per la giornata di domani.