NOTIZIARIO H 13.00 DEL 02 OTTOBRE 2017

lunedì 02 Ottobre 2017

Attualità
 

Da sabato mattina l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, insieme a una squadra dell’Amiu, ha cominciato ad applicare sui cassonetti stradali presenti nelle aree interessate dei quartieri del Municipio V, degli adesivi che ricordano l’imminente rimozione dei cassonetti stessi dalle strade. Partirà infatti martedì 10 ottobre il servizio porta a porta nella terza zona della città costituita dai quartieri Catino e San Pio, dalla frazione di Palese Macchie e dal restante territorio di Palese situato al di là della ferrovia. Già dalla serata di lunedì 9 ottobre i residenti dovranno quindi conferire i rifiuti secondo il calendario già in vigore negli altri quartieri coperti dal nuovo servizio, che prevede la raccolta dell’indifferenziato nella giornata di martedì.

 

Ombre sul Gasdotto Tap, Sinistra Italiana attraverso la deputata pugliese Annalisa Pannarale, ha presentato oggi un’interrogazione parlamentare per chiedere al governo di prendere in considerazione, prima di un’eventuale ripresa dei lavori nel cantiere di San Basilio, i contenuti dell’inchiesta della rete di giornalismo investigativo OCCRP “Azerbaijani Laundromat” pubblicata da alcuni dei più autorevoli giornali europei e pressoché ignorata in Italia. L’inchiesta racconta di 16mila operazioni bancarie realizzate da quattro società registrate nel Regno Unito, ma controllate da offshore anonime, che avrebbero fatto transitare in Europa circa 2,5 miliardi di euro riconducibili a businessman e al governo dell’Azerbaijan. Questo cospicuo giro di denaro sarebbe servito per fare pressioni – anche illegittime – sulle istituzioni europee con lo scopo di sbloccare gli ultimi prestiti utili a realizzare il gasdotto, e in particolare l’ultimo tratto del Tap (Trans Adriatic Pipeline). "Quelle informazioni, se confermate, metterebbero in evidenza gravissime condotte illecite nella gestione dell'affare TAP; un governo che scegliesse deliberatamente di non approfondire i contenuti di questa inchiesta sarebbe responsabile di una pesante lesione del dovere di trasparenza e di tutela dell'interesse generale" chiede Pannarale.


 

Importante incontro tra il Papa e 200 sindaci da tutta Italia per parlare di accoglienza e solidarietà nei confronti dei migranti. A guidare la delegazione dei sindaci il presidente Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro. I dettagli nel servizio di Davide Baglivo:

 

Diffondere la lettura, in particolare al sud, promuovendo una Fiera del Libro a Bari. La proposta del critico letterario Alberto Asor Rosa martedì scorso davanti alla commissione Cultura della Camera, torna a farsi concreta nella parole del sindaco Antonio Decaro. “Sottoporrò questa nostra volontà e la candidatura di Bari come città ideale per ospitare una fiera del libro nel Mezzogiorno al ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, che martedì sarà qui in città per l’inaugurazione del castello normanno svevo. Confido che il ministro vorrà farla propria e dargli concretezza, anche alla luce del fatto che scaturisce da un’idea del professor Alberto Asor Rosa, uno dei grandi maestri della cultura italiana”. Bari dunque come capitale del Sud in opposizione al pluridecennale primato del Salone del Libro di Torino. Una proposta che fa eco anche tra le mura della casa editrice Laterza, che rilancia con il progetto “Lungomare di libri”, un fine settimana in cui riempire il lungomare, dal Fortino a Pane e Pomodoro, di libri e cataloghi. Una vera e propria mostra mercato costellata di appuntamenti musicali, di incontri con autori, di iniziative per  bambini, di passeggiate o di biciclettate a tema.

 

 

Eventi

 

Nuova programmazione per l’associazione culturale La Mancha a Ruvo di Puglia tra musica e arte. Inaugurazione venerdì 6 ottobre con il concerto della band “23 and Beyond the infinite” e la mostra “Polivarius_3Dart”. Il servizio è di Francesco Grande:

 

 

Calcio

 

Altro viaggio a vuoto. Il Bari perde ancora, terza sconfitta esterna consecutiva, quarta stagionale. Con lo Spezia ridotto in dieci per l’espulsione di Capelli. Un Bari incapace di inquadrare la porta avversaria  si butta via capitolando a sei minuti dal termine con una gran botta da fuori area di Lopez. Uno Spezia che con un colpo solo produce assai più di quel che fa il Bari con il suo sterile predominio nel corso del match. Ci mette lo zampino anche l’arbitro Ros negando un rigore per un fallo di mano di Ceccaroni su un tiro di Basha. C’erano grandi attese dopo il doppio successo interno su Cremonese e Ternana che aveva permesso alla squadra di entrare in zona playoff. Tutto vanificato in soli novanta minuti. Ma adesso bisogna subito pensare all’Avellino. C’è una difesa da inventare per le assenze dei nazionali Gyomber, Capradossi, Basha e Scalera.

 

Meteo

In chiusura uno sguardo al meteo su Terra di Bari. Cielo poco nuvoloso con  temperature comprese tra 15 e 20 gradi. Venti moderati da Sud-Est. Mare calmo. Previsto cielo nuvoloso anche per la giornata di domani.

Redazione Controradio