NOTIZIARIO H 13:00 DEL 19 APRILE 2017

mercoledì 19 Aprile 2017

Attualità

Più si ci avvicina alla festa di San Nicola (e al seguente G7), più aumenta la paura dei cittadini per il rischio attentati. Un vero e proprio timore consolidato che sta inducendo i baresi a non partecipare alla festività. Ma le effettive probabilità di pericolo non trovano conferma dai palazzi istituzionali e dalle forze dell’ordine, bensì dal web. È infatti recente un video caricato in rete in cui una giovane barese afferma di essere venuta a sapere (attraverso un presunto cognato medico) del furto di due ambulanze, che molto probabilmente verranno utilizzate per lanciarsi sulla folla che si aggregherà alla festa, esattamente come a Parigi e Stoccolma. Il sindaco di Bari Antonio Decaro risponde con forza a queste affermazioni: “Non dicessero fesserie, basta con questi falsi allarmi, i baresi devono venire sereni alla festa di San Nicola non c’è alcun pericolo. Se invece non verranno faranno il gioco di chi ci vuole spaventare”. Il sindaco rende noto inoltre che per i giorni di festa, G7 compreso, verranno prese delle misure di sicurezza straordinarie sia sul fronte dell’antiterrorismo sia, soprattutto, nei confronti di eventuali scontri con i black bloc.


 

Polysense sarà il nuovo laboratorio pubblico-privato dedicato alla Sensoristica, in accordo con l’azienda america  thorlabs. Seguendo il modello del laboratorio già realizzato dall’azienda americana con il MIT di Boston, quello con il Politecnico di Bari svilupperà studi sui sensori ottici ultra sensibili per la rivelazione di tracce gassose per applicazioni biomedicali, ambientali, di sicurezza e controllo dei processi industriali. Previsti investimenti per oltre 2 milioni di euro per i prossimi 10 anni e la dotazione delle attrezzature scientifiche. Nuove opportunità per giovani ricercatori. La presentazione del nuovo laboratorio “PolySense” e la relativa firma dell’accordo di collaborazione del Politecnico di Bari con “Thorlabs Inc.” è in programma, venerdì, 21 aprile, ore 10:30, presso la sede del Rettorato del Politecnico di Bari (via Amendola, 126/b). Partecipano: prof. Eugenio Di Sciascio, Rettore Politecnico di Bari; prof. Salvatore Vitale Nuzzo, Direttore Dipartimento Interateneo di Fisica Poliba-Uniba; dr. Katrin Kunitz, THORLABS R&D; prof. Vincenzo Spagnolo, Dipartimento Interateneo di Fisica Poliba-Uniba; prof. Nicola Giglietto, Dipartimento Interateneo di Fisica Poliba-Uniba; prof. Giuseppe Carbone, Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management Poliba; prof. Vittorio Passaro, Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione



 

Nonostante i numerosi bandi emanati da Adisu Puglia per la collocazione di studenti universitari fuori sede, sono ancora molti i giovani che aspettano una sistemazione per riuscire a studiare e a seguire le lezioni in università. Nell’anno 2016-2017 i posti alloggio messi a disposizione con il bando ‘Benefici e servizi’ sono stati 1.877, ma ciò non basta per coprire gli oltre 12 mila studenti fuori sede pugliesi. Allo stato attuale infatti a Bari i fuori sede sono 8.723 e i posti alloggio 1.334; a Foggia per 1.170 studenti ci sono 159 posti; a Lecce 2.131 fuori sede  e solo 368 alloggi; in ultimo a Taranto ci sono 80 studenti per 30 posti letto. Per provvedere alla carenza di postazioni si sta pensando di utilizzare alberghi, minialloggi (appartamenti di piccole dimensioni raggruppati intorno a zone di distribuzione), nuclei integrati, e alloggi misti (in cui la stessa residenza è in grado di ospitare differenti tipi di utenti).Dalla Regione fanno però sapere che si sta lavorando per la realizzazione di spazi studio polifunzionali e informatici nelle residenze, dove offrire la possibilità di studiare disponendo dei supporti di Information technology, e punti di accesso a Internet e wireless.



 

Il restyling di Via Sparano si trasforma in un cantiere-evento, con 30 mila euro destinati per le attività di partecipazione e animazione. A dare il via alle opzioni di selezione delle figure di coordinatore ed esecutore delle attività finalizzate al coinvolgimento dei cittadini è stata la Giunta comunale di Bari, che ha emanato un bando con la quale individuare un soggetto, che con eventi, incontri e riunioni, ci accompagnerà nella conclusione dei lavori di cantiere. Nel dettaglio, la proposta progettuale dovrà prevedere l’organizzazione di eventi artistici e culturali con scadenza trimestrale, co-progettati con residenti della via, negozianti, e fruitori della strada. Al bando potranno partecipare le società di ingegneria e professionisti, che abbiano svolto un servizio analogo negli ultimi dieci anni. Saranno inoltre create pagine web dedicate ai cantieri, per monitorare il cronoprogramma dei lavori e per conoscere ogni singolo intervento su ciascuno degli otto isolati.


 

Novità importante per produttori, trasformatori e consumatori di prodotti lattiero-caseari pugliesi. È stato infatti siglato,  da parte dei ministri delle Politiche Agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, il decreto legislativo che sancisce l’obbligo di indicare, attraverso etichette, l’origine del latte e di tutti i prodotti derivanti. L’etichetta nello specifico dovrà riportare il paese di mungitura delle mucche, quello di condizionamento e quello di trasformazione del prodotto. Per il momento due confezioni di latte su tre sono già in regola, mentre per yogurt e formaggi è possibile, per un periodo di tempo non superiore a 180 giorni, smaltire le scorte con il sistema di etichettatura precedente; questo per tener conto della stagionatura. Adoperare il sistema di identificazione attraverso le etichette è stato necessario in quanto, molti prodotti venivano venduti come “made in Puglia” anche se in realtà derivano da paesi esteri come l’Ungheria; truffando di conseguenza il consumatore e creando concorrenza ai produttori onesti. “Sono un allevatore di latte - afferma Francesco D’Onghia, di Mottola - Ho 50 bovine di razza bruna italiana, con questa legge è come mettere la firma su un prodotto di qualità. Stavamo per chiudere, ma è finalmente arrivata una grande svolta per il nostro settore, che da più sicurezza e sviluppo al nostro territorio”.

 

Eventi

 

Dopo il grande successo dello scorso anno, quando 150 "Fortini Letterari" hanno ospitato oltre 500 Eventi Letterari, torna con la sua terza Edizione "La Notte di ‪#‎InchiostroDiPuglia" Per una serata le librerie, i caffè letterari e le sedi associative dislocate in ogni angolo della Puglia si trasformeranno in “Fortini Letterari”. E questa mattina ai nostri microfoni la referente territoriale, Giusy Santomanco, ha parlato dell’antologia di Inchiostro di Puglia e come nel tempo sia diventata una trilogia, arrivando oltre oceano. Ascoltiamo le sue parole:

 

La Santomanco ha proseguito raccontandoci come si articolerà nel dettaglio la terza edizione dell’evento:

 

Meteo

In chiusura uno sguardo al meteo su Terra di Bari. Cielo prevalentemente nuvoloso con possibili rovesci temporaleschi. Temperature comprese tra gli 8 e i 14 gradi, venti da Nord Ovest. Mare mosso. Previsti miglioramenti per la giornata di domani.

 

Redazione Controradio