NOTIZIARIO H 13:00 DEL 24 MARZO 2017

venerdì 24 Marzo 2017

Politica

Concluse le primarie dem per la carica di presidente Pd. A vincere questo primo round è il Governatore pugliese Michele Emiliano. Fra i 30 tesserati  democratici (27 gli effettivi votanti) del circolo di  Poggiorsini, il Comune in cui si sono tenute le convenzioni, 17 hanno votato Emiliano, che conquista quindi il 63% dei voti. Otto voti sono andati invece all’ex premier Matteo Renzi, che raggiunge quota 30%, e solo due voti al ministro della Giustizia Andrea Orlando, che si ferma al 7%. Una rimonta dunque per il governatore, visto che fino a ieri aveva raccolto solo il 2,4 per cento nei primi 23 circoli andati al voto in Italia. Si attendono adesso i voti delle primarie aperte che si terranno il prossimo 30 aprile.

 

Attualità

La storia si ripete anche quest’anno: le borse di studio tardano ad arrivare. E a farne le spese sono più di 8mila studenti pugliesi, assieme alle rispettive famiglie che, pur di sostenere il diritto allo studio dei ragazzi, vanno incontro a notevoli difficoltà. Sono passati tre mesi dall’uscita delle graduatorie degli studenti beneficiari di borsa e ad esserne stati coperti sono soltanto 6.395, il 44 per cento del totale. Motivo del ritardo, la mancata ripartizione tra Regioni del Fondo integrativo statale per il diritto allo studio da parte del Ministero dell’Istruzione. Fino ad ora è stato possibile distribuire parte delle borse (per un valore pari a 7,6 milioni di euro) grazie a risorse della Regione Puglia e ai ricavi della tassa per il diritto allo studio, pagata alla stessa Regione dagli iscritti all’università. Ma ne mancano ancora circa 12 milioni. La risposta da parte dei rappresentanti degli studenti di Bari, Lecce e Foggia non è tardata ad arrivare. Ieri, infatti, hanno incontrato l’assessore regionale alla Formazione, Sebastiano Leo, per chiedere la risoluzione del problema, da un lato sollecitando i vertici statali, dall’altro coprendo totalmente le borse di studio con risorse aggiuntive. D’altro canto il presidente dell’Adisu, Alessandro Cataldo, rassicura: “Abbiamo già messo in cantiere lo scorrimento della seconda tranche di idonei entro il 31 marzo. Gli studenti possono stare tranquilli - ha inoltre aggiunto - riusciremo ad anticipare e a coprire il 100 per cento delle borse come garantito”.

 

Corteo di San Nicola, a dirigerlo per la prima volta sarà una donna. Affidata alla danzatrice e coreografa Elisa Barucchieri la regia della sfilata del 7 maggio. Gli approfondimenti nel servizio di Giovanni Chiarappa


 

Eventi

Nuovo appuntamento per la rassegna cinematografica “Registi fuori dagli schermi”. Questa sera alle 20:30, presso il Cineporto di Bari, l’imperdibile, e più unica che rara, proiezione del film “Monte” del regista iraniano Amir Naderi. “Un assoluto capolavoro” lo ha definito il direttore artistico della kermesse, Luigi Abiusi, che ha presentato l’appuntamento ai nostri microfoni ribadendo l’importanza della rassegna per la diffusione di perle preziose anche nel sud Italia, spesso emarginato dal circuito dei grandi festival. Ascoltiamolo

 

Giornate Fai 25 e 26 marzo. Parte la 25°edizione del festival d’arte che quest’anno si terrà presso il Palazzo San Michele, in via degli Orefici, nella città vecchia. Il servizio di Micaela Cavestro

 

 

Calcio

“La serie A in tre, cinque anni. Non è un obbligo conquistarla subito”. Il presidente del Bari Giancaspro ha parlato ieri per un’ora affrontando i temi a lui più cari dopo la figuraccia di Trapani. “Il mio è  un intervento da pompiere.  E’ un campionato molto più equilibrato del solito. Non esistono verdetti definitivi, almeno sino a fine aprile, dunque teniamo i piedi per terra. “Ringrazio Colantuono per aver trovato differenti soluzioni a livello di moduli che ha avuto un peso nel raggiungimento dei risultati - continua il presidente - Per la squadra ci sono premi congrui per ogni tipo di posizione in classifica”. Intanto aspetta il Novara fiducioso. “La nostra squadra è in grado di vincere con tutti. Mi aspetto una grande partita” ha concluso.



Meteo
In chiusura uno sguardo al meteo su Terra di Bari. Cielo sereno o poco nuvoloso con temperature comprese tra i 10 e i 18 gradi. Venti da Nord-Est, mare poco mosso.

Redazione Controradio